2 TROFEO FRONTIERE APERTE: TERMINATA LA PRIMA MANCHE CON IL TEDESCO WEIGANG SOPRA TUTTI

Si è disputata quesdta mattina la prima delle due manche del 2° trofeo Frontiere Aperte sul campo di gara della Drava nelle riserve Gargantini.
Cinque ore di pesca con mezz’ora di differenza tra i concorrenti che hanno pescato in Diga e quelli che hanno pescato nel tratto più a valle detto le mucche.

Il fiume a causa di un temporale non si è presentato agli occhi dei concorrenti con la solita acqua verde azzurra ma era notevolmente torbida e pure la corrente era maggiore rispetto ai giorni di prova.

I concorrenti hanno così deciso di pescare su linee di pesca abbastanza corte, sui venti metri circa, dove la pressione dell’acqua sembrava essere più moderata .

I primi pesci hanno tardato ad entrare in pastura e su tutti si sono visti nasen e breme. Non sono mancati pure qualche grosso barbo e pure alcuni salmonidi.


La pescata dunque è stata condizionata dalla mutata condizione dell’acqua e pure le catture alla fine sono risultate minori anche nei picchetti dati da tutti vincenti.

In ogni caso chi ha trovato un fondale pulito privo di incagli ha quanto meno fatto una pescata tranquilla senza perdere dei pasturatori e le mangiate si sono pure viste tanto che a vincere le due zone sono stati alle mucche il fortissimo tedesco Matthias Weigang con il peso di 14.480 mentre nel tratto Feistritz Diga ha prevalso il campione del mondo Mirco Govi con il peso di 7380.

Il tedesco ha pescato al picchetto numero 2 , nella zona alta del settore unico da 13 concorrenti mentre l’italiano ha pescato ad un solo picchetto di distanza da dove aveva provato il giorno precedente cioè al numero 6 .

Il forte Weigang , non dimentichiamolo, anche l’anno scorso riuscì a fare bene piazzandosi al secondo posto assoluto dietro solo al grande Luca Pera .

Ha pescato con un feeder a gabbietta pesante anche 100 grammi per veicolare sul fondo pastura color nocciola e dando tanti bigattini con innesco di quattro bigattini uno pinky sul gambo e gli altri tre a appena puntati.

La linea scelta dal campione tedesco è stata quella dei 20 metri mentre Govi Mirco ha pescato sulla stessa distanza anche lui preferendo un pasturatore a gabbietta.
Il campione italiano ha pescato alternando vermi e bigattini e ha preferito usare una pastura marrone non dolce.

La seconda prova vedrà gli atleti pescare a campo gara invertito con il picchetto che sarà deciso sulla base dei risultati della prima prova.

Vince chi effettua nelle due prove il peso maggiore assoluto.

TUTTE LE FOTO DI NATASCIA BARONI

AAAA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.