Ingresso Centro: Eccolo di nuovo… Simone Bernabei !

Quelli come il sottoscritto, che hanno qualche capello bianco di quei pochi che son rimasti… ricorderanno certamente quella canzone dei Rokes che diceva “Eccola di nuovo… che mi fa ciao !

Parole che, volte al maschile, si attagliano alla perfezione alla griglia di partenza del Rendimento Centro dove “Eccolo di nuovo…”, Simone Bernabei, il quale arriva, entra in classifica e… fa ciao ai suoi avversari !

Simone Bernabei è tornato !

Almeno questo è quello che dicono i numeri, poi, sul campo si vedrà, certo che la “potenza di fuoco” (sportivamente parlando) di questo ragazzo (che poi tanto ragazzo non è più…) è impressionante: lui che si era quasi “misteriosamente” eclissato nel 2011, quando deteneva il record assoluto del Rendimento con 1,60 nel quinquennio 2008-12, ribadito da un 1,67 l’anno successivo, cifre spaventose e tuttora imbattute…

Bene, è ritornato alle gare due anni fa, sempre nel mitico Pesca Club Bastia e ha fatto subito capire di voler riprendere il discorso laddove lo aveva interrotto: si presenta con un 2,40 nel 2016 e si ripropone con un 2,71 la scorsa stagione (accidenti al Canal Bianco, per lui ancora sconosciuto e quindi ostico…), per una media di ingresso di 2,58 con la quale guadagna ampiamente la pole position nel Rendimento Centro.

Alle sue spalle intanto si fa luce Marco Corsi (Aquafans Team Sensas Alcedo), garista ormai affermato, che peraltro non era mai salito così in alto nel Rendimento, dove nella stagione magica 2017 ha conseguito il quarto posto finale ed il secondo nel Pool Master serie A4: per lui un ottimo 2,85 di ingresso che, se confermato a fine stagione, sarebbe il suo record.

Il Doc Corsi ha avuto una stagione 2017 da mettere in cornice…

Al terzo posto parte il Dottor Alberto Italiani (P.C. Teramo Milo) trionfatore dell’ultimo Rendimento, che però è costretto a scartare un 1,98 conseguito nel 2013 ed è solo per questo che la sua media “lievita” di appena 14 centesimi di punto…

Alberto Italiani, fresco vincitore del Rendimento 2017, riparte in terza posizione.

Il mitico Marco Solfanelli (P.C. Bastia), dominatore assoluto nella storia del Rendimento Centro, lo scorso anno ha dovuto inchinarsi ad Alberto, ma è sempre lì, pronto a dare nuovamente battaglia, con 2,96 su 23 gare.

Il grande Marco Solfanelli, nel periodo invernale si concede qualche uscita extraagonistica, per farci scoprire i barbi dei fiumi umbri…

Questi quattro, a regola, avendo guadagnato la promozione con le rispettive squadre, si daranno battaglia ad armi pari nel C.I.S. e magari ci regaleranno anche qualche scontro diretto. Confermare le loro medie stratosferiche sarà un’impresa titanica, anche se il coefficiente per loro sarà di 0,7 e potrà in qualche maniera limitare lo svantaggio nei confronti di coloro che gareggeranno in serie A (che però avranno il coefficiente 1).

In quinta posizione con uno splendido 3,08 c’è Massimo Pastorelli, sfortunato agonista della Blue Marlin Colmic, che nel 2017 ha dovuto interrompere la stagione per un incidente stradale e che sicuramente morde il freno per poter rientrare…

Massimo Pastorelli, dopo la forzata astinenza, morde il freno per poter rientare in pista…

Segue poi uno dei più rappresentativi campioni dell’agonismo del Centro Italia, quel Roberto Sebastiani, che è passato alla grande famiglia dei “verdoni”, con il suo US Tolentino 79 Maver, parte sesto con 3,13.

Roberto Sebastiani, leader della U.S. Tolentino 79 Maver

Vito Vitelli che nel 2017 non ha risultati validi, è il primo rappresentante della Aspes Colmic e, scartando bene, si presenta con 3,14 che gli valgono la settima posizione nello schieramento di partenza. Segue Roberto Ponziani (Grizzly Anglers) che perde qualche posizione per lo scarto di un eccezionale 2,20 del 2013 e quindi un ottimo Massimo Capitini, ormai colonna del P.C. Bastia che in un anno ha guadagnato una dozzina di posizioni e che manifesta la sua intenzione di scendere ancora…

Chiude la top ten un grande Andrea Paterna (P.C. Teramo Milo) che, con un ottimo 2017, ha ben parato lo scarto di un 2,70.

Massimo Fontana, il campione della Goldenfish Tubertini VerdeAzzurro), dopo alcune stagioni in CIS nelle quali ha dovuto giocare in difesa, ha approfittato subito del rientro in serie A, piazzando il successo nel Pool Master e mettendo a segno un 2,14 con il quale torna a dare ossigeno alla sua media, pronto eventualmente ad attaccare ancora.

Seguono ancora la coppia della Orvietana Colmic Stonfo con l’ottimo Giacomo Tronconi ed il rientrante Daniele Fogliani, quindi Egidio Aquilini (Amo D’Oro Colmic) al quale va ascritto un bel balzo in avanti (era 73° due stagioni fa…). La new entry più significativa è quella del suo compagno Marco Boccasanta terzo nel Pool Master serie A, che si inserisce al 26° posto.

Egidio Aquilini, qui impegnato a Umbertide, è colui che ha fatto il più forte balzo in avanti

Da rilevare che i garisti che hanno conseguito il minimo di sette gare e che quindi teoricamente potrebbero entrare in classifica con 14 gare alla fine dell’anno, sono 227.

Segue la classifica in pdf.

Ingresso Centro

a cura di Stefano Bastianacci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.