REGIONALE CAMPANIA COLPO: LA SECONDA E’ DEI CANNISTI SMAL’S TUBERTINI

 

Con sole 6 penalità, i ragazzi della Cannisti Smal’s Tubertini vincono la seconda prova, disputatasi domenica 20 maggio, sulle sponde della diga dell’Alento e si portano in testa alla classifica provvisoria del Campionato Regionale Campania che vede la C.P.S. Sele Trabucco al secondo posto e la Lenza Napoletana Tubertini al terzo. La classifica di giornata, invece, vede, oltre ai vittoriosi Cannisti Smal’s, il secondo posto della C.P.S. Sele Trabucco ed il terzo della A.P.S.D. L.C. Caserta Lago Gervasio Alife Tubertini.

Giornata splendida dal punto di vista meteorologico, nell’incantevole cornice della diga dell’Alento, all’interno del Parco Nazionale del Cilento, praticamente senza vento e con temperature sì calde, ma non asfissianti.

Bisogna dire che alla vigilia in molti nutrivano seri dubbi ella possibilità dello svolgimento della gara, in considerazione dell’elevato numero di partecipanti (100) e della conseguente restrizione dei picchetti. Tuttavia gli organizzatori, capitanati dall’inossidabile Peppe Bosco e coadiuvati dall’immarcescibile Giancarlo Piagnoli, sono riusciti a districarsi nel migliore dei modi consci, tuttavia, che lo spazio concesso ai concorrenti, almeno in alcuni casi, era effettivamente risicato.

Quest’anno il lago si è presentato abbastanza alto, con la sua solita acqua cristallina, ricca di carpe di piccola misura che hanno rappresentato la preda principale degli agonisti.

Tuttavia, almeno a parere del sottoscritto, forse anche per il periodo ancora primaverile, il campo gara si è presentato piuttosto discontinuo e poco uniforme, con i soliti esterni vincenti, ma con troppi picchetti decisamente avari di catture e non certo per scarsa esperienza dei concorrenti.

Probabilmente le numerose carpette dell’Alento erano abbrancate in alcune zone, lasciando decisamente sguarnite altre postazioni.

Basta dare un’occhiata ai settori per rendersi conto di quanto sto scrivendo. Si passa infatti, dagli oltre 19 chili dell’esterno del primo settore agli scarsi 3 chili della zona 3 con alcuni picchetti che non hanno superato il chilo di peso.

Fatto sta che i ragazzi della Smal’s, della CPS Sele Trabucco e dell’ASD Lago Gervasio Tubertini sono riusciti ad interpretare al meglio la pescata ed a portare a casa le coppe messe in palio dalla Fishing Club Pontecagnano Colmic.

A fine gara Luigi Iavarone, per tutti Gino, della Alife Lago Gervasio Tubertini e Francesco Verde, della Cannisti Smal’s Tubertini ci hanno raccontato le loro impressioni.

Ciao Gino, un ottimo secondo di settore che ha consentito alla tua squadra di piazzarsi terza società nella classifica di giornata.

Ciao Michele, oggi sono molto soddisfatto, non solo per il mio risultato ma anche, e soprattutto, per il podio di oggi che ci fa fare un bel salto in avanti in classifica generale. Oggi non era semplice perché, sebbene il lago si presentasse in condizioni migliori rispetto all’anno scorso, quando l’acqua era veramente bassa, i picchetti troppo stretti hanno di sicuro condizionato la pesca.

A proposito di pesca, Gino, come hai pescato oggi?

Allora, Michele, sono partito con un galleggiante da 2 grammi, per poi scendere ad 1,5 grammi ed 1 grammo, alla ricerca di carpe e qualche cavedano, innescando in prevalenza bigattini ed utilizzando una lenza chiusa in 30 cm. Alla fine, le mie scelte, mi hanno dato ragione.

Anche Francesco Verde conferma la difficoltà del campo di gara odierno.

Sì Michele, oggi abbiamo trovato un Alento più tecnico con affondate meno decise rispetto a qualche anno fa. Inoltre, abbiamo preparato questa gara in una sola prova, a causa dei molteplici impegni personali e, soprattutto, per la vicinanza delle date in calendario con altre gare.

Quali sono state le vostre scelte?

Abbiamo deciso di pescare a 11,50 metri, utilizzando molta pastura ed incollato. Ti devo dire che all’inizio ero preoccupato perché il concorrente alla mia sinistra era proprio sulla fine della discesa e molti lo davano per favorito. Anche i due concorrenti alla mia destra, essendo vicini al canaletto, erano favoriti. Tuttavia, usando anche la canna fissa sono riuscito a fare un bel primo di settore a 600 g. dal secondo. Inutile dire che per noi della Smal’s é stata una prova da incorniciare, visto che vinciamo con sole 6 penalità.

Complimenti, Francesco, state facendo un ottimo campionato.

Ti ringrazio Michele, e, a tal proposito, consentimi di ringraziare i miei compagni di squadra Luigi Giannettino, Aniello Piccolo, Vincenzo Campana ed il nostro negozio di riferimento, Pesca In di Umberto di Tella.

Per Match Fishing Italia

 

Michele Lozupone

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.