XXV° FISH O’MANIA: COME SEMPRE UN GRANDE SUCCESSO

Da 25 anni in Inghilterra si svolge l’evento Fish O’Mania , una gara di pesca in acque commerciali alla quale possono partecipare solo i concorrenti che hanno staccato il pass nelle gare di qualificazione alla finale.

Nel bacino di Hayfield Lakes la pesca è stata affrontata in prevalenza con la tecnica della roubaisienne e la specie di pesci che hanno cercato i concorrenti sono state le carpe.

Ad aggiudicarsi questo prestigioso trofeo è stato PETE BLACK, un ragazzo di 21 anni, che rimane il più giovane vincitore della storia del titolo Fish’O’Mania.

Con una prestazione imponente, questo giovane agonista inglese vince con un totale di 51,35 kg, oltre 12 chili davanti al suo rivale più vicino.

Originario di King’s Norton, Black lavora presso Foster’s, un negozio di Birmingham e sicuramente riceverà il benvenuto di un eroe quando tornerà al lavoro lunedì.

Il successo viene consolidato nei secondi 30 minuti di gara grazie ad una buona serie di catture che gli permettono di conservare il vantaggio per tutta la gara.

Ci sono stati momenti durante la gara nei quali alcuni avversari parevano essere in condizione di recuperare ma grazie ad altre catture il campione ha mantenuto il pesce sufficiente per aggiudicarsi il premio di £ 50.000.

Ai microfoni di Sky Sport, la televisione che ha trasmesso in diretta la finale del Fish O’Mania, PETE BLACK ha detto: “Per vincere una somma di denaro così importante devi avere fiducia e rimanere concentrato per non pensare agli avversari e dare il meglio durante la gara.

“È un sogno vincere Fish’O’Mania. Per arrivare fin qui ho fatto un sacco di sacrifici. un duro lavoro fatto nelle ultime settimane che ha dato i suoi frutti.
A metà gara ho avuto paura di perdere la bussola ma poi ho preso la mia canna per pescare a waggler e questa scelta mi ha premiato con altre catture.

“Vincere e battere alcuni grandi nomi per me è stata una bella soddisfazione, qui tutti sono bravi a vincere, quindi devi semplicemente goderti la giornata.

“Cosa farò con tutti questi soldi? per prima cosa mi divertirò e alla fine mi comprerò una casa.

Alla fase finale della gara hanno partecipato circa 6.000 persone, il secondo posto e un assegno di £ 10.000 è andato a Andy Power, ripetendo la sua impresa del 2017.

COMPETITORS PEG TOTAL kg
Peter Black 7 51.350
Andy Power 22 39.225
Steve Ford 6 36.925
Scott Gollings 10 31.150
Steve Openshaw 5 28.750
Dave Shires 24 24.100
Jason Brown 19 20.675
Oliver Scotthorne 8 17.725
Ryan Lidgard 23 16.825
Richie Hull 9 15.225
Jamie Hughes 21 14.400
Adam Major 14 13.925
Kristof de Busser 15 13.875
Shaun Cooke 4 13.300
Adam Richards 18 12.200
Markus Billen 2 10.800
Russell Berryman 17 10.400
Dave Romain 1 8.400
Andrew Dargue 11 8.050
Andrew Bailey 3 7.650
Dale Whelan 20 6.425
Nathan Watson 12 5.850
Dan Squire 16 2.975
Franek Staniuszko 13 1.025

E adesso il Fish O’Mania si tinge di rosa.

Il titolo di Fish’O’Mania Ladies è stato assegnato a KAYLEIGH SMITH, 27 anni, di Leeds e la vittoria è stata molto sofferta visto la battaglia che gkli ha riservato la seconda classificata Emma Pickering di 4 kg la differenza peso ovvero un solo pesce per conquistare la corona.

Smith, che lavora come ricercatrice ed ha alzato al cielo il trofeo per la prima volta.

Per la Kayleigh è stata la quarta partecipazione al Fish’O’Mania e la giovane inglese ha detto:

“Ho avuto un grosso pesce con una lotta durata dai 15 ai 20 minuti ma alla fine il grosso pesce si è slamato e con quello sicuramente avrebbe vinto la gara.

Mi sento un po ‘dispiaciuto per Emma, ​​anche lei con la perdita di alcuni pesci e che probabilmente l’avrebbero messa davanti in classifica.

“Ho pescato sfiorando la sponda perchè sapevo che li sotto circolavano alcune grosse carpe.

“Ho avuto un buon anno e spero che continui “.

Foto e notizie dal sito Fish O’Mania

GALLERIA FOTOGRAFICA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.