LA LENZA MANTOVANA TEAM FEEDER DOMINA CON UNA DOPPIETTA IL TROFEO REGIONALE LOMBARDIA .

 

 

Ad Ostiglia, con lo svolgimento dell’ultima prova, il 16 settembre si è concluso il cammino del Regionale Lombardia 2018 di pesca a feeder. Il Titolo se lo aggiudica la Lenza Mantovana Team Feeder, che piazza al primo ed al secondo posto due delle sue formazioni, rispettivamente la squadra B composta da Bedin  Davide, Genesini Erik, Mari Cristian, Mistai Angelo e Grandi Paolo;

 

al secondo posto la squadra C composta da Berzacola Andrea, Goria Daniele, Monego Gregorio ed Ottini Alberto;

 

il terzo gradino del podio se lo aggiudica la Lenza Paradiso A.P.S.D. Trabucco.

Una vera prova di forza quella del Sodalizio del Presidente Aldo Mari, che oltre a piazzare tutte 3 le squadre entro le prime 6 posizioni nella classifica finale, si aggiudica anche il primo e secondo posto della classifica di giornata, facendo tramontare così ogni speranza di rimonta delle immediate inseguitrici.

L’individuale vede sul gradino più alto  Zoni Alfeo della Lenza Paradiso A.P.S.D.,

 

al secondo e terzo posto i due alfieri della Lenza Mantovana Team Feeder Davide Bedin e Erik Genesini.

 

Il campo gara ha risposto abbastanza bene alle aspettative dei concorrenti, nonostante il forte temporale del giorno precedente, con l’assoluto di giornata realizzato con oltre 11000 punti, mentre per vincere i vari settori sono stati necessari dai 4000 punti in su.

 

 

La linea di pesca preferita dalla maggioranza dei concorrenti è stata quella sui 18/20 mt. con cage feeder ed open end  a gabbietta a farla da padroni con grammature dai 30 ai 50 gr. Solita rotazione degli inneschi ma il bigattino bianco sia in pastura che sull’amo sembra abbia dato i risultati migliori. Una curiosità: il pesce siluro ben presente nelle acque di Ostiglia, da regolamento è stato considerato per il proprio peso, alcuni esemplari sono stati catturati non di pezzature enormi, sia da chi lo ha cercato sia da chi stava pescando plaquette come Erik Genesini, con amo 20 e filo 0;10; mentre un vero mostro è stato allamato da Mistai Angelo che pensava di essere sul sicuro con una lenza dello 0,50 …..ma che nulla ha potuto e se lo è visto “fumare” di prepotenza.

Complimenti ai vincitori, alla società organizzatrice, ai responsabili federali ed ovviamente a tutti i partecipanti.

Alla prossima.

 

Roberto Generali

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.