TROFEO SERIE A4: VINCE IL CORMORANO A COLMIC, POI BLUE RIVER MAVER A E B

Alle Vallette di Ostellato si è disputata domenica 23 settembre, in una giornata particolarmente calda, la sesta ed ultima prova del trofeo di serie A4.

I risultati di giornata dicono che i perugini della società Cormorano (Colmic) B vince la gara con 11 penalità, a seguire la Lenza Orvietana (Colmic Stonfo) con 12 e terzi ancora i Cormorano A (Colmic) con 14 che poi vinceranno anche il campionato.

I ragazzi che fanno parte della squadra campione sono:

Squadra A: BRIGIOLINI Marco 7°, MARCHIONNI Stefano 2°, PIZZONI Moreno 2°, CARDINALI Federico 3°, totale 14 penalità

Squadra B: RICCIOLINI Gabriele 1°, MARANGHI Lucio 1°, BARTOLINI Paolo 1°, GORI Massimo 8°, totale 11 penalità

Dopo la sesta ed ultima prova si laurea campione di questo campionato di serie A4 la sqiadra A del il Cormorano (Colmic) con 71,5 penalità sorpassando proprio sul rettilineo finale i ternani della Blue River (Maver) A con 74 e la sorella B anch’essa con 74.

6 prova A4

Trofeo di Serie A4 classifica finale

Abbiamo sentito uno dei protagonisti di questa gara ferrarese, Gianmarco Ippoliti, Blue River (Maver) A.

Ciao Gianmarco due squadre su tre suol podio è segno di forza, complimenti, ma non ti sento troppo contento…

Beh sono contento a metà, perchè abbiamo perso sul traguardo la vittoria finale del campionato a scapito dei ragazzi comunque fortissimi del Cormorano Colmic ai quali faccio i miei complimenti perchè hanno interpreto la gara sicuramente meglio di noi poi i risultati danno ragione a loro perché si noi chiudiamo secondi e terzi in classifica generale e di questo ne sono contento però per 2 punti ci portano via il campionato.

Com’era la pescata?

Durante i giorni di prova la pesca era in prevalenza sulla distanza dei 6 m, quindi pesca corta e non lunga.

Il pesce a lunga distanza andava cercato a fine gara per i pesci di taglia ma la pesca si è sviluppata maggiormente sui pesci di piccola taglia con bremine da 50 ai 100 gr e durante la pescata in mezzo ci poteva capitare anche una skimmer che andava dai 300 gr a un kg fondamentale per la classifica.

E la pasturazione?

Noi abbiamo deciso di fare un fondo a bicchiere sulla linea dei 6 pezzi con una decina/dozzina di palle di terra di somma e terra di rivier con una dose di fouille non molto carica diciamo che su 4 litri è stato messo quasi un quarto di fouille, oltre a una decina di palle di pastura lanciate a mano con dentro un po’ di caster e pincherini morti a 13 metri.

E le lenze?

Le grammature utilizzate sono andate per la maggiore da 0,50 a 0,75 grammi con un amo di dimensioni piccole del 20 legato con filo del 9 perché comunque erano pesci piccoli e sospettosi.

Ora dimmi gli inneschi che ti hanno reso di più…

Come innesco abbiamo utilizzato sempre 1/2 fili di vdv e quando decidevamo di cercare la taglia superiore caricavamo un po’ più il caster sempre alimentando con pastura più pastura che terra.

Quali prodotti avete utilizzato?

Le pasture che abbiamo utilizzato sono state la black breme e la winter crash di casa Maver la black breme è la nuova linea fish dreame quando andavamo a cercare un pesce di taglia superiore innescavamo un caster con 2 fili o un pezzettino di verme e 2 fili.

Gianmarco dammi un giudizio sul canale che ospiterà la finale del CIS colpo tra qualche settimana..

Il canale secondo me ha risposto bene perché comunque sono stati fatti dei bei pesi, delle belle pescate nonostante quattro giornate di caldo atroce. Però il canale si è mosso ed ha risposto molto bene alla pesca. Un bel canale, una gara divertente poi logicamente chi ha interpretato meglio la pesca ha portato a casa il risultato invece chi non è riuscito ad interpretare la pesca puntando sul pesce grosso a qualcuno ha dato ragione a qualcun’altro no e il prossimo anno si ritorna al CIS.

In chiusura vuoi ringraziare qualcuno?

Ringrazio tutti i ragazzi della società per l’impegno profuso durante tutto il campionato, la Paioli per il supporto tecnico e non solo messo a disposizione quest’anno per farci affrontare il campionato nel miglior modo possibile in particolare ringrazio Matteo, Massimo e Paolo Pirazzini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.