CIS COLPO: ANNULLATA LA SECONDA PROVA

E’ stata annullata causa maltempo la seconda prova del Campionato Italiano per società di pesca al colpo prevista per oggi, 28/04/2019.

La gara è iniziata regolarmente alle ore 10:00 ma dopo poco più di un’ora di gara, precisamente alle 11:23 il giudice di gara ha deciso di sospenderla per 30 minuti per l’arrivo di una perturbazione con tuoni e soprattutto fulmini che avrebbero messo a rischio l’incolumità dei pescatori.

La sospensione si è poi prolungata, i fulmini sono passati ma nel frattempo un violento nubifragio ed un forte vento (che continuavano ad imperversare sul campo di gara) hanno reso impraticabile la sponda mettendo nuovamente a rischio i pescatori ed il giudice di gara si è così espresso per l’annullamento della prova.

La durata della competizione regolarmente svolta non era sufficiente a validare la prova così la gara è stata annullata e verrà recuperata, come previsto da regolamento, l’ultima domenica di ottobre.

Un vero peccato perché la gara era iniziata regolarmente ed il pesce rispondeva bene, c’erano tutti gli ingredienti per poter ripetere la bellissima gara del giorno prima.

La decisione dei giudici è sembrata ineccepibile. Chiesto lumi ad alcuni degli agonisti presenti tutti hanno concordato sul fatto che la sospensione sia stata assolutamente corretta. Qualcuno forse avrebbe avoluto riprendere passato il nubifragio, ma le condizioni meteo sono migliorate solo intorno alle 13:30, aggiungendo le due ore e mezza di gara mancanti la gara sarebbe terminata non prima delle 16. Aggiungiamo poi i tempi della pesatura e della stesura delle classifiche appare impraticabile la soluzione descritta.

A parziale testimonianza della situazione di criticità che hanno dovuto affrontare gli agonisti vi è la difficoltà da parte nostra a recuperare immagini del canale al momento del nubifragio. Sicuramente in molti avevano altro a cui pensare piuttosto che scattare fotografie.

Rimane valida quindi la classifica di sabato, il CIS colpo riprenderà tra circa un mese nel Cavo Lama, e speriamo che le condizioni del canale modenese possano migliorare visto che attualmente non appare in perfetta forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.