BACINO DI CORBARA: CAMPIONATO ITALIANO A.S.P.M.I. 2019 PESCA FEEDER

MAGGIO DEL 2019, IL METEO CHE CI SI PRESENTA NON E’ QUELLO DI UNA PRIMAVERA INOLTRATA MA DI UN AUTUNNO FREDDO E BURRASCOSO.

QUESTA E’ LA PREMESSA PER DESCRIVERE LA FOTOGRAFIA DEL 47° CAMPIONATO ITALIANO DELL’ASSOCIAZIONE SPORTIVA DELLE POLIZIE MUNICIPALI D’ITALIA; INFATTI IL GIORNO 15, SUL LAGO DI CORBARA, NELLA SPLENDIDA CORNICE DELLE COLLINE UMBRE SI E’ SVOLTO IL CAMPIONATO ITALIANO DI PESCA A TECNICA FEEDER ORGANIZZATO DAL COMANDO DI ROMA CAPITALE.

TUTTO PARTE IL GIORNO PRIMA, 14 MAGGIO, QUANDO UNA PARTE DEI CONCORRENTI (TEMERARI) DEI COMANDI PARTECIPANTI, SI TROVA SULLE RIVE DEL BACINO DI CORBARA, RIVA DRITTA DI SCHIAVO (ZONA 1 DI GARA), PER PROVARE I CAMPI GARA PREVISTI PER L’EVENTO;

ECCO CHE SUBITO SI PRESENTANO I PRIMI PROBLEMI, SUL LAGO SOFFIA UN VENTO A 48 NODI E IL BACINO FA INFRANGERE SULLA RIVA VELOCISSIME ONDE CHE SPRUZZANO SUI PANIERI GOCCE DI ACQUA GELIDA.

UN GRUPPO DI PARTECIPANTI SI PORTA NELLA LOCALITA’ CASA DIROCCATA (ZONA 2 DI GARA), MA ALL’ARRIVO LE ONDE E IL VENTO SONO TALMENTE FORTI CHE FANNO DESISTERE I PARTECIPANTI, CHE RITORNANO SULLA RIVA DRITTA DI SCHIAVO, DOVE RIPORTANO AGLI ORGANIZZATORI QUELLO CHE SI STAVA CONSUMANDO NELLA SECONDA LOCALITA’.

QUI LA BRAVURA DEGLI ORGANIZZATORI, (PINO ERCOLANI E FRANCESCO CIPOLLI), IN ACCORDO CON I RESPONSABILI DEI VARI COMANDI PARTECIPANTI, VISTE LE PREVISIONI METEREOLOGICHE, CHE RISULTAVANO SEMPRE PIU’ AVVERSE, HANNO PERMESSO DI ADOTTARE COME CAMPO GARA, SOLO LA RIVA SCHIAVO, PIU’ COPERTA ALLE INTEMPERIE, E QUINDI DI SVOLGERE LA GARA IN CONDIZIONI DI SICUREZZA MIGLIORI.

LA GIORNATA E’ QUINDI PROSEGUITA SOTTO UN VENTO IMPAVIDO E INCESSANTE CHE A MESSO A DURA PROVA I CONCORRENTI.

ALL’ARRIVO NEL CIELO DELLE PRIME STRIATURE DI ROSA DELL’INIZIO STRANO TRAMONTO TRA COLORI E MAGNIFICI E NUVOLE NERE, I PESCATORI DELLA GIORNATA SI SONO PORTATI PRESSO “L’AGRITURISMO CASANOVA”, OVE SI SONO POTUTI GODERE UN MERITATO RIPOSO E UN DOLCE RISTORO, IMMERSI NELLA CORNICE DI CALORE E DI SAPORI ANTICHI, DELL’UMBRIA CONDITA DALLA SPLENDIDA GENTILEZZA E CORTESIA DEI PROPRIETARI E DEL PERSONALE DELL’AGRITURISMO.

ALLE PRIME LUCI DELL’ALBA, DEL 15 MAGGIO 2019, CI SI RITROVA CON UN FLEBILE SOLE E UNA LEGGERA BREZZA NELLA SALA RISTORANTE DELL’AGRITURISMO, OVE TRA ULTIMI ARRIVI DEI CONCORRENTI, CHIACCHIERE DEI PESCATORI E COLAZIONI, GLI ORGANIZZATORI PROCEDONO AL SORTEGGIO DELLE ZONE E DELLE POSTAZIONI DEI PARTECIPANTI, QUINDI SI PARTE IN DIREZIONE DEL LAGO PER UNA NUOVA E ECCITANTE GIORNATA DI PESCA.

COME TUTTI I PESCATORI SANNO, NULLA E MAI FACILE E LA PESCA E’ ANCHE CONQUISTA, ALL’ARRIVO SUL CAMPO GARA SI PRESENTA UNA NUOVA SFIDA.

IL LAGO DURANTE LA NOTTE AVEVA DECISO DI REGALARE A TUTTI UNA BELLA NOVITA’, IL LIVELLO DELLO STESSO SI ERA ALZATO DI CIRCA DUE METRI, IMMERGENDO I PICCHETTI DELLE POSTAZIONI, POSIZIONATI DAGLI ORGANIZZATORI IL GIORNO PRIMA. TUTTO QUESTO SI CONDIVA POI ULTERIORMENTE CON RAMI E STERPAGLIA CHE COPRIVANO LA RIVA SCHIAVO IN TOTO.

ANCHE IN QUESTA SITUAZIONE LA PRONTEZZA DEGLI ORGANIZZATORI, E L’AMICIZIA E LA COESIONE TRA LE SQUADRE PARTECIPANTI A PERMESSO DI RIPULIRE E RIPRISTINARE IL CAMPO GARA E DI RIUSCIRE QUINDI AD EFFETTUARE UNA GARA REGOLARE E UGUALE PER TUTTI.

LA GIORNATA RISULTAVA MIGLIORE DELLE PREVISIONI E SOTTO UN CIELO NUVOLOSO CON PICCOLI MOMENTI DI SPICCHI DI SOLE ALLE ORE 09.30 E’ INIZIATA LA GARA.

LE 23 COPPIE DI PESCATORI PARTECIPANTI, UNITAMENTE AI 6 STOPPER HANNO INIZIATO A DARSI BATTAGLIA E IL CLIMA DI AMICIZIA CHE COMUNQUE ALEGGIAVA NEL CAMPO ERA SUDDIVISO DALLA SINCERA RIVALITA’ TRA LE COPPIE E LE CITTA’.

PARTITI E SI NOTA SUBITO LA DIFFERENZA DELLE STRATEGIE DEI PESCATORI, DIFATTI C E’ CHI INIZIA A PESCARE AD UNA DISTANZA DI 16 METRI, CHI COME GIA’ PROVATO IL GIORNO PRIMA CERCA TROVARE IL PESCE INTORNO AI 20/25 METRI E CHI DECIDE DI ANDARE INTORNO AI 40 MT PER CERCARE LE “BREMONE” CHE POPOLANO IN NUMERO CONSISTENTE IL LAGO.

IL TEMPO, PIU’ CLEMENTE AIUTA MAGGIORMENTE I CONCORRENTI AD ESSERE PRECISI NEI LANCI RENDENDO COINVOLGENTE COMPETETIVITA’ ALLA GARA.

LA PESCA RISULTA EQUILIBRATA IN QUASI TUTTA LA RIVA, ANCHE SE LA PESCOSITA’ NON E’ RISULTATA ELEVATISSIMA COME IL LAGO DI CORBARA A PIU’ VOLTE DATO DIMOSTRAZIONE DI AVERE.

ALLE 13.30, DOPO QUATTRO ORE DI GARA ARRIVA IL FATIDICO “FINE GARA”, E IL TEMPO CHE COMUNQUE NON HA RISPARMIATO NULLA ALL’ORGANIZZAZIONE E AI PARTECIPANTI, HA DECISO DI REGALARE L’UNICA COSA CHE MANCAVA A QUESTI DUE GIORNI, “” LA PIOGGIA””, UNA PIOGGIA MEDI E INCESSANTE CHE A COLTO I PESCATORI ALLA FINE DELLA GARE NEL MOMENTO DEL RIPOSO, DELLE RECRIMINAZIONI PER GLI ERRORI FATTI, DEGLI SFOTTO’, E DELLA CHIUSURA DELL’ATTREZZATURA.

I GIUDICI DI GARA HANNO QUINDI PROCEDUTO ALLA PESA DEI SEI SETTORI DI PESCA DI CUI DUE “TECNICI”, PER STILARE SUCCESSIVAMENTE LE CLASSIFICHE FINALI.

TUTTA L’ARMATA SI SPOSTA QUINDI, NUOVAMENTE PRESSO’ “L’ AGRITURISMO CASANOVA”, DOVE I PESCATORI SI SONO GODUTI IL MERITATO RIPOSO E DOVE SI E’ SVOLTO IL PRANZO FINALE DELL’EVENTO.

IN TALE LOCATION, DOPO LA AVER STILATO LE CLASSIFICHE FINALI, I GIUDICI DI GARE E GLI ORGANIZZATORI, HANNO PROVVEDUTO ALLA PREMIAZIONE DEI CONCORRENTI.

PRECISANDO CHE NELLO SPIRITO DI AMICIZIA E COESIONE CHE CORRISPONDE ALL’ASSOCIAZIONE, TUTTI I PARTECIPANTI HANNO PERCEPITO UN DONO E UN RICORDO DELLA GARA, DOPO DI CHE SI SONO PREMIATI I VINCITORI PARTENDO DALLA PREMIAZIONE DEL COMANDO PRIMO CLASSIFICATO, CHE QUI IN FORMA BREVE VENGONO RIASSUNTI:

CLASSIFICA COMANDI:
1. POLIZIA LOCALE DI MILANO
2. POLIZIA LOCALE RICCIONE
3. POLIZIA LOCALE DI FIRENZE

CLASSIFICA INDIVIDUALE:
1. BECCALI ROSSANO (P.L. SIENA) CAMPIONE ITALIANO 2019
2. SCALI VINCENZO (P.L.MILANO)
3. BUCCI CLAUDIO (P.L. RICCIONE)

CLASSIFICA INDIVIDUALE OVER 60
1. SCALI VINCENZO (P.L. MILANO) CAMPIONE ITALIANO 2019
2. GHISALBERTI GUIDO (P.L. MILANO)
3. MANZELLI GIANCARLO (P.L. MILANO)

CLASSIFICA COPPIE
1. GHISALBERTI GUIDO – MANZELLI GIANCARLO (P.L. MILANO) CAMPIONI ITALIANI 2019
2. BUCCI CLAUDIO – FANTINI EZIO (P.L. RICCIONE)
3. RICCI GIANCARLO – CALISSI SIMONE (P.L. FIRENZE)

LA GIORNATA SI E CONCLUSA CON SORRISI E ABBRACCI CON LA PROMESSA TRA AMICIZIA E SFIDA DI RIVEDERSI ALLA PROSSIMA GARA.

A FINE DI QUESTO BREVE RACCONTO DELL’EVENTO SI VUOLE NUOVAMENTE MENZIONARE GLI ORGANIZZATORI, PINO ERCOLANI E FRANCESCO CIPOLLI, CHE CON LA LORO PROFESSIONALITA’, ESPERIENZA, GENTILEZZA E SIMPATIA , HANNO PERMESSO CHE L’EVENTO SI SI SVOLGESSE IN MANIERA PERFETTA E IN UN CONTESTO DI AMICIZIA E CORTESIA.

UN GROSSO RINGRAZIAMENTO AI GESTORI DELL’AGRITURISMO CASANOVA, SEMPRE PRONTI AD ACCOGLIERCI CON UN SORRISO E IMMENSA DISPONIBILITA’, SIA CHE FOSSERO LE 6 DI MATTINA O LE 10 DI SERA, CI SIAMO SENTITI TUTTI COCCOLATI, E SOPRATTUTTO TORNATI A CASA ABBIAMO INIZIATO A LITIGARE CON LA BILANCIA CHE A TUTTI SEGNAVA QUALCHE CHILO IN PIU’, PROBABILMENTE LA DIFFERENZA DI PESO SI PUO’ SICURAMENTE IMPUTARE AL MALFUNZIONAMENTO DELLO STRUMENTO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.