AI PIEDI DEL MONTE TITANO LA FESTA ANNUALE DELLA CANNISTI DOGANA COLMIC

Grande serata sabato 25 gennaio a San Marino per la ricorrente festa annuale della Cannisti Dogana Colmic, gloriosa società non solo all’interno dei confini sammarinesi ma anche in campo internazionale.

Prima di “iniziare le danze” con le ottime portate proposte per la serata il presidente Filippo Scarponi ha preso la parola per fare il punto della stagione appena trascorsa e dei progetti per quella a venire. E’ stato poi il turno del presidente della Federazione Sammarinese Pesca Sportiva Graziano Muraccini che ha ringraziato gli associati per i risultati ottenuti e per il costante impegno messo in campo.

Sono stati poi consegnati dei riconoscimenti agli atleti che si sono distinti durante la stagione: Zahan Cesar Kassian che si è laureato campione italiano under 20 di feeder, lo stesso Filippo Scarponi campione sammarinese individuale acque interne. Un altro giovane in evidenza è stato Alessandro Ceccaroni che ha conquistato il titolo di campione sammarinese under 18; è stato poi il turno dei “ragazzi dai capelli bianchi” che hanno monopolizzato il podio del campionato sammarinese individuale acque interne promozionale: Lino Giardi, Sergio Scarponi e Renzo Francioni hanno occupato in questo ordine tutti i gradini disponibili sul podio. Inoltre Lino e Sergio hanno anche messo la bandierina sulle prime due posizioni del campionato sammarinese master over 55.

Altra tripletta della cannisti dogana nel campionato sammarinese carpa lago individuale con Sergio Scarponi, Renzo Francioni e Gian Carlo Migani rispettivamente primo, secondo e terzo. Gian Carlo Migani è stato protagonista anche nell’individuale trota lago dove ha conquistato il primo gradino del podio. Doppietta poi nel feeder promozionale con Gian Carlo Fusini e Fabio Drudi al primo e secondo posto.

Una menzione per la squadra che a Prelog in Croazia ha partecipato al campionato del mondo per club ed una menzione anche per gli atleti che a Novi Sad, in Serbia, hanno difesi i colori nazionali in occasione del mondiale di pesca al colpo. Menzione speciale poi, anzi, specialissima per i nazionali veterani che in Provincia di Livorno nel Canale Scolmatore sono stati in grado di conquistare entrambi i gradini più alti del podio, sia a squadre che individuale.

E alla fine, come di consueto, la lotteria con i tanti premi messi in palio e con alcuni più sfortunati (come il sottoscritto) ed altri invece baciati dalla dea bendata come la famiglia Scarponi che ha fatto incetta di prosciutti ed insaccati mettendo sotto pressione il livello di colesterolo nelle settimane a venire.

Bella festa, ottimo clima ed ottimo cibo, tutti gli ingredienti per una ricetta vincente ed un arrivederci al prossimo appuntamento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.