BETTI SPORT PRESENTA: Beack Yuki Ax63, un incredibile amo per il surf casting

Salve per chi non mi conosce mi chiamo Giuseppe Sanconcordio membro del team Yuki Italia da 4 anni.

Oggi vi voglio parlare di questo fantastico amo Beack serie Ax63 Yuki Made in Japan uno degli ami più usati nelle competizioni surfcasting dagli agonisti di tutto il mondo.

Ma prima tengo a precisare che l’amo per ogni pescatore è molto personale e spesso si fa fatica a cambiarne l’uso, forma, a paletta, a occhiello ecc ecc soprattutto per chi come me ha iniziato a pescare con ami tipo Cristal ma con gli Ax63 di casa Yuki i risultati sono cambiati in in maniera molto positiva e con risultati davvero interessanti.

Ma andiamo ad analizzare le varie caratteristiche degli Ax63 di casa Yuki per leggerezza, resistenza, penetrabilita’, velocità nell’innesco, curvatura dell’amo e infine consigli misure ami e prede da insidiare.

In primis il peso dell’amo Ax63 ruolo molto importante per la presentazione dell’esca dove si devono catturare dei pesci molto sospettosi e difficili da insidiare ma essendo un amo incredibilmente leggero dal peso quasi nullo non avremo nessun problema nel presentare l’esca in maniera naturale specie se si utilizzano misure molto piccole ideali per la pesca di galla dove appunto il peso è fondamentale rendendo il nostro innesco micidiale sulle aguglie, lecce stella, cefali, occhiate e tutte le specie che si possono insidiare in superficie.

Resistenza dell’amo: beh a chi non piace un amo capace di catturare pesci anche di notevoli dimensioni come i famosi cefali spagnoli, orate, spigole e mormore importanti, pagelli senza avere nessun problema di rottura dell’amo?

Con gli Ax63 possiamo dimenticarci di questi fastidiosi problemi in fase di recupero prede garantendoci molte più catture essendo un amo robusto e capace di contrastare le fughe e le possibili slamate di prede anche importanti.

Penetrabilita’: Ax63 con punta affilata chimicamente è praticamente un amo autoferrante e dopo svariate prede è sempre pronto per la prossima cattura permettendoci di pescare anche per ore senza essere costretti a cambiare ami di frequente.

Velocità: nell’innesco ruolo anch’esso molto importante nell’agonismo e grazie alla struttura molto fine e con occhiello, davvero ridotto in dimensioni, si è rapidissimi durante la fase dell’innesco con esche delicate tipo arenicola, petit, piccoli coreani e tremolina.

Curvatura dell’amo: anch’essa fa il suo duro lavoro soprattutto quando bisogna spingere l’esca molto lontano da riva dove far arrivare un esca in maniera perfetta non è semplice ma grazie alla sua conformazione l’esca non scivola via durante la fase del lancio dovuta alla resistenza dell’aria.

Consigli su misure e prede: Le misure degli ami Ax63 sono giapponesi e rispetto alle misure europee sono più piccole: ad esempio un n° 10 Japan equivale ad un numero 12 europeo è così via.

Le misure da utilizzare variano sempre in base ai pesci presenti ma se posso fare alcuni esempi io di solito uso un 10 e 12 per quasi tutte le specie sia di fondo sia a galla e le misure 8 e 9 per pagelli in profondità, orate, spigolotti ecc e prede più importanti.

Note: posso tranquillamente aggiungere che il 100% dei risultati ottenuti nelle varie competizioni di surfcasting li devo a questi fantastici ami Ax63 Yuki .

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.