LO SPECIALISTA: LA PESCA A FEEDER NEL GRANDE FIUME PO CON SERGIO FARINA

La pesca nel grande fiume, il nostro amato Po, è da sempre sinonimo di pescate da sogno, ma non sempre le sessioni possono avere i risvolti immaginati.

Dipende da tanti fattori, un ambiente naturale è condizionato da sempre da molteplici varianti che se non lette e  gestite nel modo giusto possono regalare poche soddisfazioni.

Sergio Farina il fiume Po lo conosce molto bene, lo frequenta fin da bambino, ed è forse uno dei pochi in Italia che sa come affrontarlo in ogni situazione.

In questa chiacchierata con Alessandro Scarponi, il nostro ospite ci racconta tanti particolari su come affrontare una pescata, quanto meno nel tratto finale del suo corso ovvero da Mantova alla foce.

Grazie Sergio per le preziose informazioni che ci hai svelato, sicuramente ne faremo tesoro per la prossima uscita sul grande fiume.

Sergio alla fine di questa intervista mi ha colpito con una frase che mi ha emozionato e che vi ripropongo….

“ in Po devo vedere l’alba e il tramonto, non c’è una via di mezzo, anche perché tutti si aspettano delle grandi catture ma io penso però che al fiume, a questo fiume, bisogna approcciarsi con un’animo più propenso a gustarsi l’ambiente e il paesaggio.

Perché quando hai visto un’alba o un tramonto in Po è tanta roba e su un fiume così la vera cattura è il fiume stesso. Poi quello che viene attaccato alla canna è tutto regalato”.

Alcune catture realizzate da Sergio in Po

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.