Alla coppia Lucarno Giacosa la 14°edizione della GARA DELL’AMICIZIA 2° Trofeo Leo Pesca

Sulle rive del fiume Tanaro in località Castello di Annone il 23/8/2020 si è svolta per il 14°anno consecutivo la Gara dell’Amicizia 2°trofeo Leo Pesca.

Gli anni precedenti si è sempre pescato in Tanaro ma in località Masio, ma visto i considerevoli sforzi fatti dai Castori del Tanaro, quest’anno l’organizzatore della manifestazione ha deciso di spostare la competizione in provincia di Asti, adottando una nuova formula, sempre a coppie ma separate, un concorrente nella parte alta del campo gara Paese e una nella parte bassa.

20 coppie si sono date battaglia a suon di “ricerca“ di barbetti e cavedanelli, cercando un pesce di “taglia” come un bel clarius o un barbo adulto che avrebbe certamente spostato l’ago della bilancia a proprio favore, ma la scelta più ponderata è stata la pesca dell’alborella, che in qualche settore è risultata vincente, pescandola per tre ore Dido e Boschetti vincono nei rispettivi settori.

Da sottolineare anche un bel piazzamento di Pisani 2° con 1240 punti , anche perchè la scarsità di ossigenazione dell’acqua non ha certo invogliato i pesci grossi ad entrare in pastura.

Comunque la formula delle coppie separate ha reso molto incerta la vittoria finale, che è andata alla coppia Lucarno-Giacosa che realizzano un 1° e un 2°, la spuntano sulla coppia Businarolo-Varesini, anch’essi realizzano un 1° e un 2°, ma per aver realizzato un maggior peso 2340 conto il 2295 dei secondi.

Anche per il terzo scalino del podio c’è stata una corsa all’ultimo grammo, ben 4 coppie hanno realizzato 4 penalità tutte con un 1° e un 3°, qui la spunta la coppia Sola-Cortis, 2325 punti, poi nell’ordine le coppie Boschetti-Moretti 2070, Sofia –Marforio 1950 e Sudetti-Ruggiaschi 1245 .

Due impressioni di Beppe Lucarno a fine gara:

Beppe come hai risolto la complicata pescata che si e dovuta affrontare oggi?

Massimo, io ho scelto di partire facendo un fondo sulla 8 metri con pastura rossa molto chiusa con qualche chicco di mais e cagnotti morti e al via ho pescato l’alborella. Mi sono programmato di sospendere questa pesca quando raggiungevo le 150 unità e dopo 40 minuti mi sono “sparite”, quindi sono uscito con le canne fisse, qui ho catturato barbetti e cavedanelli, circa una trentina di pesci, valutando un peso di 400 grammi di alborelle e circa 500/600 grammi di pesciolini, infatti finisco con 1075 e con un pò fortuna vinco il settore perché il secondo realizza 1005, un barbetto o 20 alborelline di scarto.

Da sottolineare la prova di Sola Fabrizio che realizza 1725 punti individualmente facendo l’assoluto di giornata, sottolineo due parole che mi ha rilasciato l’interessato a fine gara:

“Ho sempre pescato a bolognese che è la mia canna preferita per le pesche in fiume, armata di una lenza semplice, una torpille e qualche pallino del numero 8 a scalare verso il basso, prima con due grammi con la sette metri poi con la stessa grammatura con la otto, ho sempre pasturato con cagnotti incollati e ho sempre innescato orsetti per evitare il disturbo dell’alborella in special modo a inizio gara e qualche volta ho innescato il bigattino “

A fine gara ho scambiato anche due parole con Gianpaolo Dido, (il vincitore del mio settore) che ha pescato per tre ore l’alborella, una pesca dove lui e un “drago”, mi ha detto “pescando nel modo giusto si potevano fare anche 1300 punti di argentei piccoli ciprinidi

Rimarcherei la perfetta organizzazione della gara e il contributo dato da tutti i volontari del gruppo Castori del Tanaro, per la pulizia e accessibilità al campo gara e per la messa in sicurezza, un plauso a tutti i partecipanti che si sono comportati benissimo rispettando le nuove normative Anti Covid .

Aspettiamo con fervore le prossime gare che si terranno in questo tratto di fiume e nel frattempo lavoreremo per aumentare ancora la capacità di numeri di concorrenti, per fare in modo di poter accogliere più garisti possibile in queste manifestazioni che sono l’anima della pesca in AMICIZIA.

Per MF, Massimo Testa

Classifica Amicizia 2020

lucarno-giacosa

sola-cortis

varesini-businarolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.