COLMIC SI AGGIUDICA IL “FIRST MEETING FEEDER EURO IMPIANTI”.

Quella che si è svolta lo scorso weekend, non è stata una manifestazione uguale a tutte le altre, ma bensi’ una vera festa della pesca a feeder.

E l’artefice di tutto questo è stato Domenico Nizzoli, socio della ditta EURO IMPIANTI di Reggio Emilia, che da qualche anno aveva in testa di poter fare una gara “diversa” dalle solite, dove l’amicizia e la sportivita’ prevalessero su tutto!!!

E ci è riuscito, ideando una gara a terna, a feeder, per aziende dove potevano pescare due agonisti ed il terzo poteva aiutare nelle varie fasi ed anche alternandosi con un socio durante la pescata e si potevano cambiare i partecipanti nell’arco delle due giornate.

Scenario magnifico di questa prima edizione, sono stati gli impianti dei Laghi “LA NINFA”, a Reggio Emilia, precisamente il lago dei salmonidi, ricco di carpe, carassi, pesci gatto, storioni, amur e qualche temolo russo, di peso anche superiore ai 15kg.

Dieci sono stati i team aziendali presenti: due squadre di Maver, Colmic, Tubertini e Trabucco ed una di Sensas e della Fipsas, con la presenza di moltissimi agonisti di spicco del feeder nazionale, come il CT Marco Manni, i Nazionali Govi e Cappoia, Matteo Tubertini, Matteo Pirazzini e molti altri.

I partecipanti si sono sfidati nelle giornate di sabato e domenica, in entrambe le manches da 7 ore, pescando a pellet feeder, a method feeder ed in calare.

La seconda manches prevedeva l’inversione di picchetto, per rendere la competizione ancora piu’ equilibrata ed avvincente.

Per salvaguardare al meglio il pescato, in entrambe le sponde del lago, erano presenti dei giudici, per pesare e rilasciare subito dopo la cattura al centro del picchetto dei concorrenti, le carpe catturate con peso superiore ai 4kg e gli amur e le tinche di qualsiasi peso, prontamente appoggiati sugli appositi materassini ….. perche’ i nostri amici pinnuti vengono prima di tutto!!!

La festa è iniziata gia’ venerdi’ pomeriggio con la preparazione del lago, dove il Nizzo non ha di certo badato a spese.

Il lago era addobbato a festa con bandiere colorate, il tricolore e la bandiera europea, come il nome della sua ditta EURO IMPIANTI.

Poi sabato mattina, per la prima manches, raduno alle ore 7.30, ingresso ai box alle 8.00 ed inizio gara alle 9.30, per terminare alle 16.30.

La giornata si è presentata ottima, con sole e temperature non troppo elevate, piu’ fortunati sono stati i team che hanno avuto la fortuna di pescare tutto il giorno sotto l’ombra dei pini davanti all’entrata dei laghi, invece nell’altra sponda tutto il giorno al sole.

La gara come da previsioni, è stata molto bella e tirata, tantissimi i Big Fish da pesare per i giudici di sponda, ed ogni due ore di gara in diretta live, si informava sulla situazione parziale di gara.

La pescata a galla, sui 24 metri, ha regalato bellissimi amur invece quella a pellet e method feeder, anche sulla corta distanza delle carpone impressionanti.

La prima manches viene vinta dal Team Colmic A composto da Govi, Cappoia e Pessina con 137.690, secondo il Team Maver B composto da Bellina, Guidetti e Lucenti, terzo posto per il Team Tubertini A composto da Tubertini, Raggi e Reggianini. Il Big Fish di giornata è stato catturato da Liviu Moldovan ben 12.070 punti.

La sera il Nizzo ha offerto a tutti i partecipanti la cena al lago, un bellissimo momento di ritrovo dove si è scherzato e riso sulla gara, sotto un’enorme tendone, con un forte temporale in atto, ma che non ha rovinato per nulla la serata.

La pioggia è continuata fino a circa le 10.30 della mattina dopo, i concorrenti si sono spostati nei propri picchetti in base all’inversione ed alle 9.30 è iniziata la seconda manches.

Dopo un avvio un po’ incerto, sicuramente causato dal maltempo, i pinnuti hanno iniziato ad abboccare ed i giudici di sponda a correre su e giu’ per pesare e rilasciare le catture di taglia importante.

Dopo le 7 ore della seconda manches, vince la prova di  giornata il Team Colmic B composto da Camera, Mazzolini e Govi con 88.750 punti, secondo posto per il Team Maver B con 88.090, secondo gia’ nella prima manches e terzo di giornata il Team Maver A di Pirazzini, Bruina e Saetti con 86.800. Big Fish per Stefano Torresani con 11.000 punti.

Sommando il peso delle due giornate, con il totale di 211.360 punti, si aggiudica la prima edizione del FIRST MEETING FEEDER EUROIMPIANTI il Team Colmic A composto da Mirko Govi, Alessandro Cappoia e Marta Pessina; secondo con 191.070 il Team Maver B composto da Maurizio Bellina, Massimo Guidetti, Massimo Lucenti e Mattia Grisendi ed infine, sale sul gradino piu’ basso del podio anche il Team Colmic B con 164.770 composto da  Cristian Camera, Umberto Mazzolini, Dario Favagrossa e Manuel Govi.

A fine gara si sono ritrovati tutti per la premiazione, ed i primi classificati hanno ricevuto un Trofeo meraviglioso ed unico, studiato e fatto con le proprie mani dal Nizzo.

Successivamente i gestori del lago hanno premiato Domenico con una targa, poi Nizzoli ha omaggiato anche il Presidente Maurizio Natucci che ha gareggiato con lui e Kenzo.

Un premio speciale è stato donato dai gestori del lago a Moldovan e Torresani per la cattura dei Big Fish di giornata.

Nizzo ha ringraziato tutti i partecipanti per essere stati presenti e sicuramente un po’ amareggiato per la mancanza di alcune aziende che erano state invitate.

La manifestazione si è conclusa in tarda serata con il buffet offerto anche questo a tutti da Domenico.

Sicuramente la manifestazione è stata fantastica, grazie anche all’ospitalita’ dei gestori del lago, che non hanno fatto mancare proprio nulla ai garisti.

Si ringraziano anche tutti coloro che hanno lavorato lungo le  sponde del lago per le varie operazioni di pesatura.

Grazie Nizzo per tutto quello che hai fatto in questi giorni, ci tenevi tanto, ed il tuo sorriso a fine gara  è stata la cosa piu’ bella, vedere la tua soddisfazione ha riempito il cuore di tutti i presenti!

Grazie a tutti per la sportivita’ dimostrata e l’appuntamento è per il prossimo anno……perche’ il Nizzo non si ferma di certo!!!

Per M.F.

Natascia Baroni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.