LA NAZIONALE AZZURRA SENIORES A PESCHIERA PER UN ASSAGGIO DEL MINCIO MONDIALE

Il maledetto COVID tra le tante cose che ha stravolto c’è anche l’attività sportiva internazionale di pesca con i vari mondiali annullati e rinviati al 2021, ammesso che le condizioni lo permettano.

E pensare che la settimana entrante ci doveva portare al Campionato del mondo per nazioni di pesca al colpo e la kermesse doveva disputarsi nella magnifica cornice del Fiume Mincio a Peschiera del Garda.

Purtroppo è saltato tutto ma a Peschiera in questi giorni un pò di azzurro lo si è visto lo stesso, con uno stage di una rappresentativa della nazionale seniores di pesca al colpo accompagnata da Antonio Fusconi e Sileno Poles.

La delegazione della nazionale azzurra è stata ricevuta dal Presidente della Fipsas di Verona Tiziano Begal il quale avrebbe fatto trovare in occasione del mondiale una cornice all’altezza della situazione così come accadde nel lontano 1996 in occasione di un precedente mondiale.

I nostri hanno scelto questo periodo per avere un’idea di che tipo di Mincio ci si può trovare a metà settembre qualora nel 2021 si dovesse confermare il mondiale su questo campo gara internazionale.

Gli azzurri seguiti passo passo dallo staff tecnico composto da Rudy Frigeri, Marco Manni e Gino Govi, hanno approcciato una pescata a bolognese e tutto sommato nonostante l’assenza del classico pesce come scardole e cavedani, la pescata ha regalato diverso pesciolame, barbi, cavedani e qualche carpa.

I nostri campioni si sono cimentati con la le varie tecniche dalla bolo, alla canna fissa per il pesciolame nel sottoriva, e in quarta zona anche con la  roubaisienne.

Un’esperienza che ha fatto bene agli azzurri per prendere confidenza con questo fiume che per l’occasione erano rappresentati da Ferruccio Gabba, Jacopo Falsini, Giuliano Prandi, Andrea Fini e Gianluigi Sorti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.