CANNA DA RIVA XI° TROFEO NESSUNDORMA GENOVA: FERNANDO VALVASSURA DELLA LNI COGOLETO VINCE LA CATEGORIA “AGONISTI” ANDREA TARDITO DELLA ASDPS PRA’ SAPELLO SI IMPONE NEL SETTORE “AMATORIALE”

Dopo la lunga pausa dovuta alla pandemia che ci ha colpito, in Liguria e precisamente a Genova, finalmente e quasi timidamente  si è ricominciato a gareggiare.

L’occasione di riprendere l’attività agonistica è stata l’undicesima edizione del Trofeo Nessundorma sabato 5 di settembre.

Questa storica gara estiva, quest’anno a carattere Nazionale, come tradizione si disputa  in “semi-notturna” e cioè dalle 18,00 alle 21,00 ed è stata ben organizzata nel canale di calma di Genova – Prà  dalla società Prà Sapello 1952.

Effettivamente da ammirare l’impegno ed il lavoro fatto dagli organizzatori che hanno dovuto fare un po’ da apripista per riuscire ad ottenere i diversi permessi imposti per poter svolgere la manifestazione dai vari Enti. Una procedura che si può definire in tutti i modi tranne che “snella”.

Quest’anno la novità è stata quella di suddividere il campo di gara in due settori uno agonistico ed uno amatoriale: quasi cinquanta concorrenti in tutto. Occorre dire che l’esperimento sembra essere positivamente riuscito.

Dall’altra parte si deve dire che il campo di gara, in questa occasione, a differenza degli scorsi anni, non si è dimostrato molto pescoso. Pochi muggini, soprattutto nei picchetti a Ponente, sparlotti, qualche saragotto, sugarelli, boghette, salpe, occhiate e ghiozzi sono stati i pesci più frequentemente catturati a fissa o bolognese con il galleggiante. Qualcuno a pescato anche al tocco.

A vincere il settore agonistico è stato Fernando Valvassura della LNI Cogoleto con 1.116 punti davanti a Carlo Raimondo dell’Amo d’Oro di Torino con 1.085 punti ed a Giorgio Bitetto della LNI Cogoleto con 978 punti.

Nel settore amatoriale Andrea Tardito della ASDPS Prà Sapello realizza il punteggio più alto della serata con 1.670 punti davanti a Raimondo Vitulano della Amo d’Oro di Torno con 1.375 punti ed a Calogero Cipollina anche lui dell’Amo d’Oro di Torino con 974 punti.

Bella cerimonia di premiazione con ricchi premi per tutti, grazie al fattivo aiuto del DISCOUNT D – PIU’ e di SELFSERVICE TUTTOPESCA.

Una nota di tristezza è stata quella di vedere alla premiazione i concorrenti ritirare i premi tutti con la loro bella mascherina di ordinanza ed anche le foto stanno li a testimoniare il fatto che siamo ancora molto distanti dalla normalità. Chissà quando, come e se usciremo da questo terribile flagello.

Umberto Tarterini

Classifica finale trofeo Nessundorma 2020

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.