Coppa Piemonte Feeder: la Montanarese sale sul gradino più alto

Domenica 13/9/2020 si è svolto il secondo “round” della Coppa Piemonte Feeder, non avendo il dono dell’ubiquità ho chiesto a Massimo Cominato, agonista dei Diavoli Torino Tubertini, pescatore e garista a 360 gradi, di darmi delle notizie sulla competizione che vedeva come organizzatrice la società astigiana Albatros 92 Maver.

Ciao Massimo ci spieghi come si è svolta la gara

“Ciao Max…. la seconda prova della Coppa Piemonte Feeder vede di nuovo protagonista il fiume Tanaro ma questa volta nel tratto alessandrino del comune di Masio, campo gara rinomato per le gare del colpo e come da un paio di anni anche per le prove del regionale Feeder.

Dalle prove settimanali eseguite dagli atleti delle società partecipanti si poteva capire come impostare la giornata di pesca, una netta prevalenza di clarius di piccole dimensioni la media è stata di 30/40 gr a pesce, con qualche eccezione di esemplari che potevano pesare intorno ai 100 grammi , queste prove hanno indotto tutti i partecipanti impostare una pesca alla ricerca degli “americani”.

Poi in gara, come quasi sempre succede le varianti fanno la differenza e i settori sono stati vinti con alcuni pesci importanti di buona e a volte eccezionale taglia, Barbi, Siluri e Clarius che hanno portato il peso a superare la media dei 2 KG per partecipanti.

La classifica di giornata vede imporsi la Società Torinese della Montanarese con la squadra B seguita dalla squadra B della Società Fisching Club Torino e a concludere il podio la squadra A ancora della Società Montanarese.

La classifica progressiva ,dopo la seconda prova, vede al comando la Società Montanarese.

Come già accennato, ottima l’organizzazione della Società Albatros 92 Maver nella veste del suo Presidente Claudio Adriano che ha diretto egregiamente tutta l’organizzazione e la pesatura finale.

Prossimamente la carovana del Feeder si è data appuntamento per la terza prova ancora sul Fiume Tanaro ma si ritorna a pescare a Castello Di Annone nell’Astigiano.”

Bene Massimo dalle tue parole mi sembra di capire che sia stata un ottima giornata di pesca , tra concorrenti di diverse società che li accomuna la stessa passione , possiamo quindi dire , forza che si pesca.

Per MF

Massimo Testa

    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.