AL MAVER FESTIVAL FEEDER PREVALGONO BORIN E FURLAN

Domenica 11 ottobre nel Canale Circondariale di Ostellato in località le Vallette si è tenuta la terza prova del MAVER FESTIVAL FEEDER, la competizione organizzata dalla società Cannisti Castelmaggiore Maver con il patrocinio dello sponsor della società, la Ditta Paioli Sport-Maver.

Con questa prova la competizione è giunta al termine del suo percorso che prevedeva tre tappe tutte e tre nello stesso campo di gara. Questa domenica di ottobre ha riservato un’amara sorpresa ai concorrenti ed agli organizzatori.

Dopo un periodo relativamente caldo con giornate soleggiate e gradevoli, oggi il meteo ha deciso di cambiare registro, forte vento e pioggia insistente, in modo particolare nella parte finale della competizione, hanno reso difficile l’azione di pesca dei concorrenti ma soprattutto le operazioni di pesatura del pescato.

Comunque tutto è filato liscio e le operazioni inerenti la competizione si sono sviluppate in maniera corretta grazie alla sportività degli agonisti ed all’impegno degli uomini di Moreno Pandini, il responsabile del settore feeder della “Castelmaggiore” che si sono dimostrati, come sempre, all’altezza della situazione. Il campo di gara è stato mediamente pescoso, forse un po’ sotto al suo standard abituale.

La pesca si è sviluppata principalmente dal centro canale verso la sponda opposta. Si sono registrate poche catture ma di pesci di pezzatura importante. Chi ha tentato la pesca alle plachette vicino a riva non è stato premiato. Ad aggiudicarsi la competizione è stata la coppia della Cannisti Castelmaggiore Maver formata da Alessandro Furlan e Rino Borin con due primi ed un secondo di settore con un peso complessivo di kg. 16,858.

Con lo stesso punteggio, due primi ed un secondo, si sono classificati secondi per la differenza peso Domenico Salvadori e Luigi Facondini della società Lenza Club Riccione Artico Sonubit che hanno portato alla bilancia complessivamente kg. 13,730.

Terzo posto per un’altra coppia della Castelmaggiore quella formata da Oscar Grandoni e Gabriele Masini con un primo e due secondi di settore ed un peso complessivo di kg. 34,313.

In classifica seguono altre due coppie della Castelmaggiore, quelle formate da Giovanni Draghetti e Alessandro Borgonzoni e da Diego Bruina e Mario Teso.

Sesta la coppia della Bagnacavallese Colmic con Giovanni Frulloni e Sergio Lama.

La partecipazione nelle tre prove è stata importante: 38 coppie nella prima prova, 55 nella seconda e 43 in quest’ultima. Numeri che parlano di un successo lusinghiero per questa competizione.
Testo di Tarterini Umberto
Foto di Laura Pandini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.