1°TROFEO DI BENEFICENZA LA MISERICORDIA DI PORTO SANTO STEFANO – GARA OPEN 2021 DI CANNA DA RIVA

Ancora una manifestazione con il chiaro messaggio di “non mollare” alla quale hanno risposto, le forze migliori sia in termini di organizzazione che di partecipazione alla gara ed un risultato sorprendete in termini di riuscita e di immagine.

E’ così che domenica 7 marzo in quel di Porto Santo Stefano si sono dati appuntamento settanta concorrenti, provenienti da Liguria, Veneto, Piemonte, Campania, Lazio, Emilia Romagna e naturalmente Toscana divisi in trentacinque coppie ed ulteriormente in due settori: il primo riservato agli agonisti e l’altro ai V.I.P. . Quest’ultimo includeva le signore, i ragazzi ed i diversamente abili.

Il ricavato delle iscrizioni è andato interamente in beneficenza alla Misericordia di Porto Santo Stefano, mentre, il monte premi è stato allestito con la collaborazione delle ditte Stonfo, Tubertini, Maurys, e delle Aziende Agricole Ottonelli, Franci Leonardo Magliano e Ricci Lorenzo.

La FIPSAS di Grosseto è stata veramente all’altezza della situazione, riuscendo ad organizzare questa manifestazione in modo perfetto, districandosi in modo quasi incredibile, per quelli che venivano da fuori Toscana, nella ragnatela delle disposizioni anti covid che stanno pregiudicando l’attività agonistica a livello Nazionale.

E’ vero che in questo lavoro di superare in sicurezza i vari ostacoli è stata aiutata dal Comune di Porto Santo Stefano e dalla Capitaneria di Porto ai quali Enti va il ringraziamento da parte di tutti i concorrenti partecipanti, ma quanto è stato fatto non è solo frutto di questo, ma di un lavoro capillare che trova radici in un lungo e storico rapporto di fiducia reciproca tra istituzioni e FIPSAS locale.

Per fare un esempio è stato concesso un tratto di banchina, comodo e facilmente accessibile, che non veniva impiegato da quasi sessanta anni e che ha permesso di mettere in pesca in sicurezza i pescatori VIP senza le insidie della scogliera.

In questo modo anche i concorrenti “meno adatti a pescare in precario equilibrio sui massi” hanno potuto vivere qualche ora di mare e di svago in tranquillità.

Veniamo ora alla gara. Tre ore tirate di pesca in una giornata di tempo sufficientemente clemente, vista la stagione, con poco vento e mare calmo.

Nel settore agonistico, il campo di gara posto sulla passeggiata, tecnico per antonomasia, è stato anche in questa occasione all’altezza della sua fama, anche se la stagione non era quella migliore e di conseguenza la presenza dei mugginotti e delle salpe non è stata come di consueto determinante.

Con il pesce, soprattutto quello di taglia, distribuito a macchia di leopardo, ma soprattutto resa ancora più evidente la sua presenza localizzata, dalla larghezza dei picchetti: maggiore del solito nella gara a coppie, la prova ha avuto uno copione decisamente anomalo, ma che allo stesso tempo aveva una sua logica.
Muggini di taglia, salpe, qualche occhiata e sarago, con le fisse e le bolognesi, pesce da fondo e menole a lancio.

Alla fine con un’ottima pescata di muggini, pari a kg. 4,275 la coppia Davide Mora e Federico Segato della Mestrina Colmic si prende la vetta del podio, davanti a Fabio Pantani e Iacopo Collavoli dello Squalo Colmic con 2.815 punti ed ai napoletani Vincenzo Galli e Michele di Donna della Cannisti Smal’s Tubertini con 1.465 punti.


Nel settore VIP, largo alle quote rosa che con la coppia mista Federica Capitoni e Rita Brigantini si è imposta su tutti con 880 grammi, al secondo posto Valentino Maggi e Fabio Costa della Lenza Orvietana con 195 grammi ed al terzo l’altra signora in gara Marzia Pacciardi con la giovanissima promessa Alessio Virgili (Circolo della Pesca di Livorno) che totalizzano 840 punti.

Complimenti veramente a tutti, ai partecipanti che si sono sobbarcati trasferte impegnative ed agli organizzatori che hanno lavorato sodo per realizzare questo evento.

Veniamo via da Porto Santo Stefano con la consapevolezza che la nostra passione deve ed avrà un futuro fino a quando ci saranno persone che dedicano alla pesca gran parte della loro vita……al di là delle difficoltà e della burocrazia. In questi tragici giorni ancora una volta l’impegno da parte di tutti deve essere quello di “non mollare”.

Clasiifica Finale Open Canna da Riva 2021 1

Clasiifica Finale Open Canna da Riva Vip 2021

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.