FEEDER VENETO: SUL BRIAN LA PRIMA PROVA DEL REGIONALE INDIVIDUALE

Il canale Briàn a Torre di Mosto in provincia di Venezia ha ospitato domenica 20 giugno la prima delle tre prove del campionato regionale feeder individuale, gara qualificante al campionato italiano individuale nel 2022.

Ai nastri di partenza si sono presentati 79 agonisti, un numero eccezionale rispetto ai 48 del trofeo di Eccellenza feeder Veneto e questo conferma il fatto che i pescatori vogliono gareggiare il più vicino a casa possibile senza dover affrontare trasferte pesanti e costose come lo potrebbe essere una Eccellenza feeder prima e  un CIS Feeder poi.

Il canale veneto a differenza della gara dell’Eccellenza feeder veneto di qualche settimana fa è stato trovato con il livello dell’acqua decisamente più alto, livello che copriva interamente le radici delle canne sulla sponda opposta.

L’assenza di corrente ha reso la pescata più difficile con i pesci quindi più diffidenti .

I concorrenti hanno pescato in prevalenza su tre linee , a 15/18 metri (corta), a 36 metri (media) e vicino alle canne sulla sponda opposta dai 41 ai 44 metri.

Anche in questa gara le carpe per la classifica di giornata hanno fatto la differenza infatti i concorrenti nella parte alta della classifica possono gioire proprio grazie alle carpe.

La pesca alla carpa non è facile da fare, oltre a saper lanciare bene, precisi e a ridosso delle cannelle, occorre trovare l’esca giusta per quella giornata il verme, altre volte il mais e altre ancora il bigattino.

Il podio di giornata vede al comando Alberto Cauduro (foto), ad inseguire Andrea Berzacola del team Sympli e Alessandro Scarponi del team Nord Est Maver.

Si ringrazia Natascia Manzin, nuova collaboratrice di Matchfishing Italia che in occasione di questa gara ha fatto il suo debutto ufficiale come fotoreporter.

GALLERIA FOTO DI NATASCIA MANZIN

1 prova Tr. Reg. Veneto Feeder 2021

1 Reg_Feeder

La gara è stata ottimamente gestita dalla società SPS Papa con Direttore di gara Silvano Bettin e Giudice di gara Giuseppe Destro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.