SELETTIVA CAMPIONATO ITALIANO SENIORES PARMIGIANA MOGLIA SAN SIRO

E’ stato un Parmigiana Moglia come da pronostico con una discreta pescosità che ha visto sfidarsi i 174 partecipanti a questa prova di selezione del campionato italiano individuale seniores NORD 1.

Gara organizzata ottimamente dalla società Parcarello

Chi è riuscito a rimanere nelle prime posizioni di classifica del settore si è assicurato il diritto al passaggio alla fase successiva.

Da segnalare i vincitori dei settori che sono: Andrea Sanguanini che realizza l’assoluto di giornata con il peso di 7580. A seguire gli altri settori sono stati vinti da Emanuele Capelli, Dario Franchi, Andrea Mantovani, Fabrizio Braga, Daniele Aldegheri, Ivo Terno, Emanuele Cunati, Stefano Zamboni, Ettore Emilio Zacchetti, Angelo Locatelli, Emiliano Gallo, Nicola Salaro, Giovanni Montanari, Angelo Grapeggia, Mauro Zanolli, Dario Alessandri, e Fabio Sacchi che chiude con il peso di 2340.

Si ringrazia Simone Ravizza che ha partecipato alla manifestazione immortalando con foto gli agonisti.

CLASSIFICA IND-NORD1 SAN SIRO

SETTORI ITALIANI NORD1 SAN SIRO

GALLERIA FOTOGRAFICA DI SIMONE RAVIZZA

3 pensieri riguardo “SELETTIVA CAMPIONATO ITALIANO SENIORES PARMIGIANA MOGLIA SAN SIRO

  • 6 Luglio 2021 in 05:45
    Permalink

    Dire che la pescosità è stata discreta non è corretto, i pesi maggiori sono stati realizzati con pesci oltre il kg, il campo di gara non ha nulla a che vedere con il San Siro degli anni scorsi.
    La pesca sotto è praticamente inesistente se si escludono alcuni tratti dove si possono trovare le alborelle, la pesca è o all’ inglese o con la rubisienne dagli 11 ai 13 metri.
    Nella maggior parte dei settori in 4 ore di pesca si sono realizzati pesi che negli anni scorsi bastava anche meno di un’ora per farli.
    Adesso bisogna mettere la canna in barra ed attendere la mangiata, una pesca che di tecnico ha veramente poco.

    Risposta
  • 9 Luglio 2021 in 19:34
    Permalink

    È vero non è il campo gara degli anni passati ma è pur sempre bello pescarci e se x cause naturali cambia la pesca ci si adatta e se non ne siamo capaci andiamo a giocare a biciclette
    Ahahahah

    Risposta
    • 10 Luglio 2021 in 12:50
      Permalink

      Solo per chiarire chi scrive è riuscito a piazzarsi tra i primi 3 quindi non ha nulla da recriminare , quello che volevo fare notare è che la pescosità non è discreta non limitiamoci a guardare i pesi.
      Se poi c’è chi si diverte a piazzarsi in una gara con due-tre pesci di taglia in quattro ore meglio per lui che probabilmente è abituato a prendere poco.
      Negli scorsi anni dovevi pescare bene 4 ore adesso basta un’ ora fatta bene.
      Saluti

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.