10° CAMPIONATO DEL MONDO FEEDER: LA PAROLA AI PROTAGONISTI BELGI

I pescatori di feeder belgi conquistano il mondo intero e vincono il doppio oro ai Mondiali

Mai prima d’ora il Team Belgio era salito sul podio dei Campionati mondiali di pesca a feeder. Ma domenica scorsa, i pescatori belgi, partiti come outsider, hanno affrontato la competizione mondiale conquistando un doppio oro a Rieux in Francia: oro per la nazionale e oro individuale per Benny Mertens.

Durante la settimana di allenamento, le catture nei primi giorni erano ottime, ma come spesso accade in questo genere di competizioni le catture nel fine settimana sono andate calando ma poi è stato il cambio di esca come i vermi a fare la differenza.

Le tattiche della competizione sono state quindi adeguate a questo.

La soluzione vincente era trovare la giusta linea, soprattutto lontana, e chi ha indovinato questo particolare ha fatto risultato.

Il campione del mondo Benny Mertens ha così commentato:

Nel nostro Paese ci sono circa duecento pescatori di match feeder e circa mille praticanti ricreativi. Normalmente in un mondiale di feeder sono 23 i paesi partecipanti ma in questa decima edizione erano solo quindici.

I più importanti comunque erano presenti, come l’Inghilterra che ha aderito all’ultimo minuto. Di questa presenza siamo felici, perché ha dato ancora più brillantezza alle nostre prestazioni.

Comunque la favorita era la Francia e alla fine è riuscita salire sul podio. Per quanto mi riguarda al podio ci sono stato vicino anche due anni fa in Sudafrica. La pesca a feeder richiede un po’ di fortuna, bisogna pescare un buon numero di pesci e spesso conta il picchetto migliore e posso dire che il sorteggio per noi è stato buono.

In questo fiume era come se avessimo sempre pescato perchè c’erano le stesse skimmer che peschiamo ogni settimana nel nostro paese, come nel canale Willebroek, nel canale Gent-Terneuzen e nel bacino idrico di Nieuwpoort.

Come belgi abbiamo quindi la tecnica più efficace per catturare questo tipo di pesce. La maggior parte di skimmer erano tra 200 e 500 grammi. 

Per questo tipo di pesca servono dei lombrichi speciali e noi belgi li avevamo grazie ad un allevamento di lombrichi dei Paesi Bassi che ce li ha forniti. Quei vermi per il team Belgio hanno fatto la differenza. Tutti i pezzi del puzzle si sono riuniti in questa Coppa del Mondo“.

La squadra dei Belgi è sponsorizzata dalla ditta italiana Trabucco. Il neo campione del mondo Benny Mertens, nella sua vita professionale produce tartufi in scaglie con la sua Chocolaterie Roma a Boom e spera che il titolo mondiale possa fornire qualche sponsorizzazione in più.

Le gare di selezione per formare la squadra nazionale di feeder vengono disputate quasi sempre dagli stessi pescatori di feeder, quindi ora siamo un bel gruppo ben in sintonia l’uno con l’altro e in futuro possiamo continuare a dire la nostra. Concludo dicendo che le sponde sono di vitale importanza in ogni gara e non va sottovalutata soprattutto in mondiale. Dietro ogni pescatore di pesca a feeder di successo c’è un aiutante appassionato e competente che legge la pescata e aiuta il concorrente a fare risultato.”

notizia fonte: https://www.gva.be/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.