FIUME ENTELLA: CEFALI IN NOTTURNA PER IL TEAM FIMA

CHIAVARI – Si è dovuti tornare nelle ricche acque del Fiume Entella per disputare una gara divertente e pescosa, anche se i “grossi muggini” sono pur sempre difficili anche nel buio della notte.

Chi passeggiava la sera di sabato 4 settembre sul lungo fiume avrà notato tanti lumini galleggiare sull’acqua, erano i sottili starlite inseriti sui galleggianti delle lenze degli atleti del gruppo FIMA Chiavari, impegnati a disputare una prova del TROFEO NOTTURNO – PESCA IN CITTA’ FIMA, occupando interamente il molo Tappani prospiciente la piscina del Lido.

I VINCITORI – Su tutti si impone Luca Padovani con 6915 punti, l’assoluto di gara, sovrastando anche il primo dell’altro settore, il forte rivale Alberto Cordano che chiude a 5730 punti e pari numero catture.

I due atleti della FIMA Chiavari, non si sono risparmiati, anzi la loro abilità ha tenuto in sospeso l’esito della gara sino al fischio finale, perché solo la bilancia ha sancito l’assoluto di gara.

Ambedue hanno di fatto dominato i propri settori, vincendoli con ampio scarto, segno inequivocabile dell’intuito tecnico per far abboccare alle proprie lenze il maggior numero di pesci.

TUTTI I PREMIATI – Oltre a Padovani e Cordano, merita spazio anche chi segue in classifica generale, infatti al terzo posto assoluto un Gianfranco Badaracco (FIMA), fresco di titolo provinciale, si piazza secondo di settore con 4040 punti facendo sudare il rivale di settore Cordano per buona parte della gara.

Nell’altro settore, quello di Padovani, un brillante Angelo Lamberto Rava (neo acquisto del Team FIMA) si aggiudica il secondo posto, bruciando il piazzamento al “presidente” Umberto Righi per pochissimi grammi piazzatosi terzo di settore e quinto in classifica generale.

Nel settore di Cordano, la terza piazza è andata a Carmine Costantino (sempre FIMA).

Onori e gloria anche al giovane Mattia Badaracco che al pari dei “grandi” ha saputo mettere in riga gli avversari chiudendo al quanto posto del settore.

E se in un settore si distingue un dodicenne, nell’altro un gagliardo Giovanni Bianchi (87 anni) senza occhiali e con una tenacia e voglia di pescare da fare invidia ai giovani, si piazza al quarto posto di settore, lasciando indietro atleti ben più giovani.

I pesci dopo la pesata tutti rilasciati in perfetto stato di salute, come impone il regolamento agonistico.

Vincitori: sopra Luca Padovani, Sotto Alberto Cordano

Foto in alto: il grosso muggine di oltre 2kg catturato da Angelo Lamberto Rava
Foto sotto: il Team FIMA, da sin in alto Gianfranco Badaracco, Rava, Cordano; sotto da sin. Mattia Badaracco, Righi e Padovani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.