1° MAVERDAY DI PESCA IN FIUME: BORDINI/RONCASSAGLIA AL TOP!

 

In una uggiosa ma non troppo fredda giornata autunnale è andato in scena il primo MaverDay nelle acque del Santerno.

Il fiume imolese si è presentato con acque di una fantastica colorazione verde, poca trasparenza ma relativamente fredde.

Trentasei agonisti, divisi in 18 coppie rappresentanti otto società, provenienti da diverse provincie e diverse regioni, si sono iscritti alla manifestazione per darsi battaglia sulle acque del nostro fiume, spesso sottovalutato ma che sa sempre dare il giusto brio, regalare emozioni e senza mai essere scontato.

Il peso totale realizzato non è distante da quelli registrati a inizio stagione, con una discreta uniformità all’interno dei settori, situazione che ha lasciato il risultato incerto fino alla verifica dell’ultimo peso.

Grazie alle minime in rialzo si sono registrate catture di barbi e cavedani di grandi dimensioni, che hanno reso difficile la pesca ai nostri amici atleti.

Complimenti alla coppia vincitrice della competizione, Bordini – Roncassaglia della società ASP ValSanterno, che ha saputo interpretare al meglio le condizioni del fiume e, pescando agli estremi del settore più a monte, ha raccolto la penalità minima di coppia registrata nella gara, pari a cinque.

Ad una sola penalità di distanza, pur pescando nello stesso settore, la coppia Mosca – Melandri della società ASP ValSanterno.

Melandri ha fatto registrare il secondo miglior peso personale dietro solo a Baroni della società Lenza Forlivese che, in coppia con Pellacani, si sono posizionati quarti. Un elogio particolare va fatto anche a Mosca quale più giovane atleta in gara.

Sull’ultimo gradino del podio, a due sole penalità dalla coppia vincitrice, la coppia Bendanti – Bendanti, in una perfetta sintonia tra padre e figlio.

Come Società organizzatrice vogliamo rivolgere un ringraziamento particolare alla Maver per l’aiuto nell’organizzare della manifestazione, a tutti gli atleti che sono accorsi numerosi ed infine la nostra  gratitudine vogliamo rivolgerla anche al Santerno, che nella gara conclusiva della stagione 2021 delle competizioni a coppie ha fatto vedere ancora una volta le sue potenzialità e la sua bellezza, oltre a concedere il primo posto all’atleta, ma ancor prima all’amico, che ha reso possibile tutto questo; senza dilungarmi troppo voglio ricordare una sua frase di sei anni fa:  “Dobbiamo fare qualche cosa per questo fiume“…

In tutto questo tempo, lui è stato il vero collante e la vera anima di tutto … grazie Bordo!

 

Davide “Tasso” Tassinari

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.