ADIGETTO INVERNALE, UN OTTIMO CANALE!

Un gruppo di 7 amici veneti agonisti della pesca al colpo si sono ritrovati sulle sponde del canale Adigetto per una pescata del buon anno per sfidare non solo i pesci di questo corso d’acqua ma anche il freddo che alle prime luci dell’0alba ha toccato anche il meno zero termico.

Tuttavia gli impavidi pescatori non si sono affatto preoccupati e hanno affrontato la pescata come se non ci fosse un domani e alla fine, viste le catture, hanno avuto ragione.

L’inizio è stato dedicato alla pasturazione eseguita solo a coppetta con pastura rigorosamente scura con all’interno un pò di bigattini vivi.

Il giovane Alberto Faccioli, promessa della pesca, mette subito il turbo portando in nassa due belle breme superiori al chilo, pescando a tutta canna a 13 metri.

Una leggera corrente obbligava i garisti a montare in lenza una veletta da 0,75 mentre c’è stato chi, come Michele, che ha preferito utilizzare la canna inglese il quale insidiando la linea del centro canale riusciva a catturare un bel carassio.

Breme di taglia, carassi ma anche piccole plaquette come le catture di Sandro con 22 pesciotti che hanno fatto da contorno ad una bella breme.

Linea diverse anche per testare quella che poteva offrire la resa migliore e infatti Alessandro Bodon riusciva ad attaccare a 11.50 metri diversi pesci tra cui un altro big carassio.

Il “drago” dell’Adigetto Ivanovic Battaglia doveva fare i conti con una pescata molto in salita tant’è che la prima mangiata riusciva a vederla dopo due ore e mezzo grazie ad un repentino cambio linea accorciandosi a 10 metri dove faceva 6 pesci tra cui una breme da quasi 2kg.

Lenze diverse a seconda dal tipo di convinzione personale quindi chi ha usato una veletta e chi un ovetto tradizionale da un grammo.

Alla fine della pescata gli impavidi atleti della canna e lenza si sono raggruppati per fare le foto alle catture e per festeggiare il nuovo anno con ottima grappa per riscaldarsi e con un provvidenziale caffè bollente.

Anche l’Adigetto come sempre accade nei mesi più difficili ha fatto la sua parte senza deludere le aspettative degli amici veneti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.