CANNA DA RIVA: CEFALI A CANNA FISSA CON IL PANE A MARINA DI RAVENNA

L’Italia è un paese circondato dal mare e chi abita in prossimità delle coste nella vita avrà avuto modo almeno una volta a cimentarsi con la pesca dalla riva e a farne le spese spesso sono i cefali.

In questo articolo vi sveliamo i segreti per riuscire a fare delle ottime pescate grazie alla disponibilità di Marco Pezzi un pescatore che riesce a distinguersi in più specialità, dalla pesca in mare, alle acque dolci con le tecniche del feeder, bolognese, roubaisienne e canna fissa.

Ed è proprio la canna fissa l’attrezzo che Marco ha utilizzato in questa domenica 2 gennaio 2022 per insidiare i cefali con il pane dalla scogliera in diga Sud a Marina di Ravenna.

La giornata è perfetta, dalla nebbia anche il sole trova la forza di sbucare e rendere l’ambiente davvero spettacolare, la diga sud è un braccio costruito assieme al braccio della diga nord di Porto Corsini, per far transitare le grandi navi mercantili.

Sono due bracci lunghi 3 km che si distendono in mezzo al mare, molto comodi perchè la strada è asfaltata, protetti esternamente da massi ciclopici  detti tripodi che fanno da barriera a questa struttura contro le mareggiate.

Ed è li che si insidiano le bosghe una specie nobile della famiglia dei cefali perchè molto apprezzata anche in cucina.

L’esca regina di questa pesca è il pane, che il nostro amico ha preparato secondo una sua regola che spesso lo ha premiato, trattasi di pane comune tipo barilotto a treccia che provvede a bagnare la sera prima e a pressare in un panno.

Anche la pastura è una mescola fai da te composta da pastura da cefalo mare, integrata di pane e formaggio, un paio di chili sono sufficienti per pescare una mezza giornata.

Il fondale nella parte esterna della diga sud si aggira sui 6-7 metri per cui serve una fissa lunga non meno di 8 metri.

Ma se volete sapere tutti i segreti utilizzati da Marco Pezzi per catturare le bosghe a Marina di Ravenna vi invito a rivedere il video della diretta live che abbiamo realizzato proprio sul luogo di pesca.

Buona visione

Attenzione: L’audio per problemi tecnici è partito al minuto 3,45.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.