LA XX° EDIZIONE DEL TROFEO S.P.A.M. MILO MULTEDO A VITO SCAVUZZO AMO D’ORO TRABUCCO TORINO – NELLA CLASSIFICA PER SOCIETA’ L’AMO D’ORO TRABUCCO TORINO

Domenica 10 aprile a Genova, sullo spiaggione di Multedo, si è svolta la XX° edizione del trofeo SPAM MILO, gara valevole per la qualificazione alla Coppa Italia 2022.

La manifestazione è stata ben organizzata dalla Società SPAM MILO di Multedo con la partecipazione di una quarantina di concorrenti, tra i quali quattro giovanissimi, un segnale importante e forte per il futuro non solo della canna da riva, ma per quello della pesca sportiva in generale.

Fino all’ultimo le condizioni meteo/marine avevano fatto temere per l’impossibilità di effettuare la gara, ma nella notte di sabato, la tramontana ha spianato il mare e si è potuto gareggiare in condizioni ottimali.

Il campo di gara ha confermato la poca presenza di pesce, come tutte le spiagge in questa stagione, e la gara è stata decisamente in salita per tutti. Addirittura dopo due ore di gara i pesci catturati si potevano contare sulle dita di una mano.

Poi, con il caldo, ci hanno pensato le lecce stella a determinare ed a dare un senso alle classifiche. Catturati anche un bel muggine e qualche mormora.

Alla fine a prevalere, in un settore particolarmente difficile e quindi su tutti, è stato Vito Scavuzzo dell’Amo d’Oro di Torino, autore di una bella sequenza di catture nell’ultima parte della gara. Scavuzzo ha totalizzato 1.094 punti.

Secondo gradino del podio per il giovanissimo e promettente Fabio Mora della LNI Cogoleto Tubertini Ellevi con 935 punti. Terzo assoluto Christian Cintura del CPSD Multedo con 217 punti.

Nella classifica per Società l’Amo d’Oro Trabucco Torino si impone davanti alla LNI Cogoleto Tubertini Ellevi ed alla US Quarto Genova.
Bella cerimonia di premiazione presso la sede della SPAM Multedo con premi per tutti grazie alla disponibilità dello Sponsor MILO.

Nel corso della premiazione il consigliere del Comune di Genova Mauro Avvenente, vice Presidente della società organizzatrice, è tornato sulla problematica della pesca agonistica ed amatoriale, sulle dighe del porto.

Avvenente ha promesso il massimo impegno da parte sua e del Comune affinché questa assurda vicenda abbia un risvolto positivo per i pescatori sportivi preannunciando una serie di iniziative in merito.

Parole decise e chiare, quelle di Avvenente, per contrastare l’assoluta indisponibilità da parte degli Enti competenti al rilascio delle autorizzazioni, quella che ha definito: “un dispetto ed una cattiveria nei confronti dei pescatori sportivi”.

trofeo spam class individuale

trofeo spam class settori

trofeo spam class settori

trofeo spam class squadre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.