LANCIO TECNICO: FILIPPO MONTEPAGANO, SEMPRE IN VETTA

Ri-vince il TITOLO di Campione Italiano 2022 nel Lancio Tecnico

Chiavari – Si sono svolti nel Viterbese, dal 1 al 3 aprile 2022, i Campionati Italiani di Lancio Tecnico (Long Casting) a cura della Federazione Italiana Pesca Sportiva di Roma.

Campionati Italiani dominati in tutte le categorie di lancio (100 gr-125 gr-150 gr-175 gr) dal portacolori della ASD FI.MA Chiavari, il “CAMPIONISSIMO” Filippo Montepagano, il quale si è “riconquistato il Titolo di migliore lanciatore d’Italia”, lasciando gli avversari a molti metri di distanza, palesando una superiorità mai messa in discussione, dal primo all’ultimo lancio.

I numeri sono esemplificativi, più di tutte le parole: totale di metri sommando le singole prestazioni vincenti = mt “1028” con il secondo classificato Alessio Massa (ASD Neapolis 2008) fermo sotto la “quota mille” a mt 983, ed il compagno di Società Massimo Gargiulo, terzo a mt 982.

Nelle singole categorie di peso lanciati, Filippo Montepagano ha vinto i 175 gr con 259 mt, i 150 gr con 258 mt, i 125 gr con 263 mt ed infine l’enplein lo ha completato con i 248 mt sul lancio della zavorra da 100 gr. una progressione micidiale, alla quale i compagni di Nazionale Italiana hanno potuto solo assistere, impegnandosi a conquistare le piazze d’onore, poiché il titolo è stato prenotato fin dal primo lancio.

Tra i contendenti, era della partita, un compagno della pluri-blasonata Squadra FI.Ma Chiavari, ossia Francesco Zama, giovane e promettente lanciatore, che infatti si è preso la medaglia di Bronzo nei 175 gr con la misura di 250 mt, ha poi conquistato l’argento nei piombi da 150 gr con 256 mt e ha conquistato l’undicesima piazza con 244 mt nella cat.125 gr. Risultati che lo ponevano in lizza per una medaglia nella classifica Assoluta finale (era infatti quarto alla vigilia degli ultimi lanci con il “piombino” dei 100 gr).

A questo punto, l’imponderabile che sempre, può rovesciare qualsiasi classifica, nella specialità del Lancio Tecnico, si è presentato a Francesco, sotto forma della totalità dei lanci nulli, ovvero fuori dal cono entro il quale bisogna fare atterrare i piombi.

Tutti lanci di ottima misura, ma fuori dai limiti. Un episodio sfortunato, che dimostra quanto sia labile la linea di confine tra una grossa prestazione, ed uno zero, nel Long Casting.

Restano, comunque, due medaglie pregiate, a Francesco Zama e soprattutto la convinzione di essere già nell’Olimpo del Lancio Tecnico Italiano, potendo contare sulla vicinanza del compagno di Squadra FI.MA Filippo Montepagano, un Amico, un Campione di classe purissima e un esempio tecnico fondamentale.

Entrambi i giovani alfieri della FI.Ma, saranno parte importante della Formazione Chiavarese, che assieme ai “Turletti” (padre Dario e figlio Ermanno) tenteranno di conquistare di entrare nell’Elite del Surf Casting Italiano, prendendo parte alla Prova della Eccellenza Nord, sui campi gara di Savona, Finale e Spotorno tra pochi giorni…….

Seguiteci attentamente ci saranno nuove sorprese o meglio “ottime conferme”… ma non voglio svelarvi cosa accadrà!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.