WALTERLAND: TUTTO PRONTO PER LA NUOVA SFIDA !

I motori sono caldi e i semafori si stanno accendendo per il via a questa edizione 2022 del Walterland, gara di pesca che svolge a Szeghed in Ungheria in uno splendido bacino di canottaggio.

In questo specchio d’acqua si è svolto qualche anno fa una edizione del mondiale per clubs ed in quella situazione la Lenza Emiliana riuscì a piazzarsi sul podio conquistando una medaglia a suon di carpe, esemplari bellissimi che popolano queste acque insieme a carassi e pesci gatto.

Sempre in questo specchio d’acqua a giugno si disputeranno i mondiali master e veterani.

Sono 43 le squadre iscritte a questa edizione che si affronteranno a suon di piccoli carassi di circa 80 grammi da pescare a 10/11 metri e delle carpe da pescare a mais sulla linea più lunga. Presenti tanti campioni da tutta Europa come Will Raison e Matt Godfrey dall’Inghilterra, il padrone di casa Walter Thamas e per i nostri colori Ferruccio Gabba e Giuliano Prandi che faranno squadra insieme alla coppia targata “Maros mix” Erdei Attila e Szolt.

La profondità del bacino è di circa 2 metri e si pesca con lenze da 1 a 2 grammi in base anche alla corrente che , pur essendo un bacino chiuso, può muovere leggermente a causa del vento. Ami del n 16 o 18 e fili dello 0.12 e 0,14. Pasturazione a base di mais e pastura farcita con bigattini morti.

Ieri nel primo giorno di prove i pesi dei “nostri” sono andati dai 9 ai 14 kg tra carassi e carpe composti da un settantina di carassi e 4 o 5 carpe da un chilo / un chilo e mezzo, molto combattive.

Tre gare, la prima giovedì e l’ultima sabato che decreteranno il vincitore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.