PROVINCIALI TROTA TORRENTE: ZOLLA E GAMBINO SUL PODIO LA GARBOLINO/FIMA tiene la vetta di classifica, lo scontro finale a maggio

Mezzanego – Dalla siccità si è passato in poche ore ai torrenti in piena, ma lo Sturla di Mezzanego domenica 24 aprile, pur con l’allerta gialla, ha tenuto consentendo di immergere le lenze anche se con acqua fortemente velata ma pescabile in sicurezza.

LA GARA: L’ineccepibile super visione del Giudice di Gara Federale Giorgio Poggi, e l’ottima preparazione ed organizzazione a cura della ASD FIMA Chiavari per conto della Sezione FIPSAS di Genova, ha consentito comunque il regolare svolgimento della seconda prova del Campionato provinciale individuale di trota torrente, valevole come selezione per accedere ai campionati italiani 2023 della stessa specialità. Pescare con acqua color caffè non era facile, ma la profonda conoscenza del torrente e degli angoli preferiti dal pesce in tali situazioni estreme ha permesso ai portacolori del team Garbolino/FIMA Chiavari di rinforzare le già buone posizioni in classifica. Infatti Paolo Zolla ha “stravinto” la seconda prova con un distacco “siderale” nei confronti del secondo assoluto il compagno di società Fabrizio Pitto che si ferma a 11 trote (contro le 16 di Zolla), mentre terzo assoluto Luca Folegnani del team Valli Genovesi a 9 pesci, che supera x pochi grammi Romeo Gambino (FIMA) anche lui con 9 pesci.

LA CLASSIFICA: I giochi non sono ancora finiti, si deve svolgere ancora la terza prova e dopo questa si potrà togliere il peggior piazzamento, ne consegue che chi oggi è sul podio deve pescare molto accorto a maggio perché il podio consentirà di andare agli Italiani 2023. Ma vediamo chi c’è oggi sul podio dopo due prove: Primo assoluto Paolo Zolla (Garbolino/FIMA) con 3 penalità; 2° assoluto Romeo Gambino (Garbolino/FIMA) con 7 penalità, seguito al terzo scalino da Luca Folegnani (Valli GE). Tra i papabili ad arrampicarsi su uno degli scalini, c’è Riccardo Mazzi (Valli GE) che ha un primo pesante, ma assente in questa seconda prova, oppure Guido Massa e Fabrizio Pitto (ambedue FIMA) con piazzamenti più che buoni solo da migliorare leggermente… Tutto si andrà a ridiscutere a Maggio, e l’elenco degli avversari è numeroso non solo agguerrito….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.