ECCELLENZA FEEDER EMILIA ROMAGNA: A MIGLIARINO DOMINA LA LENZA EMILIANA TUBERTINI

Arriva anche per gli emiliani romagnoli la prima prova del trofeo di eccellenza feeder con il battesimo che è stato fatto sul campo gara del navigabile a Migliarino.

Un avvio di stagione partito male a causa di un problema tecnico che di fatto ha ritardato l’inizio gara di ben due ore, anzichè alle 9,15 la gara ha avuto inizio alle 11,15.

Forte il disappunto da parte dei concorrenti, soprattutto di coloro che abitano molto lontano per i quali il rientro è stato fatto a sera.

Detto questo, va registrata anche il ritiro di una squadra, che ha causato quindi un buco nei settori alterando così la regolarità della gara.

Pescare con un concorrente assente a spalla è pur sempre un bel vantaggio almeno sulla carta.

Anche l’insolito orario ritardato ha sovvertito l’impostazione della gara stessa, con i pesci di taglia che si sono fatti vedere nel sottosponda nella seconda parte della gara.

Pesci gatto importanti che hanno cambiato anche il quadro della classifica infatti chi era messo male, dopo una gara improntata alla ricerca delle breme, ha potuto recuperare importanti posizioni anche con un solo pesce.

CLASSIFICHE

GALLERIA FOTOGRAFICA DI NATASCIA BARONI

Per la cronaca, stradomina la corazzata Lenza Emiliana Tubertini con le due squadre A – B mettendo le mani avanti sulla leadership del campionato.
A seguire sul terzo gradino del podio di giornata la Cannisti Castelmaggiore Maver

Lenza Emiliana A: 5 penalità con Marchese, Casilli, Casale e Barbaro, la squadra B composta da Tubertini, Sinibaldi, Restante e Raggi chiude con 7 penalità. 

Per la Castelmaggiore si impone con 14 penalità con la squadra A composta da Diego Bruina, 3 di settore, Alessandro Furlan 5 di settore, Gabriele Masini 1 di settore e Loris Spimpolo 5 di settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.