Pesca Sportiva FISHING TIME 2022 Ucciali FT e LNI Cirò MArina

L’equipaggio “I Notturni” del gruppo sportivo L.N.I. Cirò Marina vince la seconda edizione del FISHING TIME 2022 – manifestazione federale organizzata dalla Sezione di Cirò Marina della Lega Navale Italiana unitamente alla Uccialì Fishing Team, di pesca sportiva nella disciplina del “Canna da Natante ad Equipaggi”.

Le sensazioni che si provano quando il mare viene vissuto con passione e rispetto, sono un’esplosione di allegria e amore. Avere poi anche la possibilità di viverle con i propri amici, dona una sensazione esaltante, che rappresenta di fatto l’essenza della seconda edizione del FISHING TIME 2022, la manifestazione federale di pesca sportiva ad equipaggi, organizzata magnificamente dalla sezione di Cirò Marina della Lega Navale Italiana, unitamente ai ragazzacci della Ucciali’ Fishing Team, patrocinati dalla FIPSAS di Crotone.

Nel magico tratto di mare rientrante nel comune di Cirò Marina, insignito anche quest’anno della prestigiosissima Bandiera Blu, a bordo di ben 12 imbarcazioni da diporto, più di 35 appassionati della Lega Navale Italiana proprio di Cirò Marina, di Crotone e Le Castella di Isola C.R., nonché appartenenti ai club di pesca sportiva crotonesi quali anche la Giamà F.C., FishermanStore, dopo le operazioni di accreditamento, con consegna dei gadget e del “croissant di benvenuto”, alle prime luci dell’alba si sono imbarcati sui loro natanti ad equipaggi da 3, e sono partiti alla volta del campo gara, con il sostegno dei dinamici membri del direttivo della LNI ciròmarinese, che hanno fatto gli onori di casa.

La navigazione verso il tratto di mare di fronte il lungomare, sfilando tutti dinanzi il nuovo murales artistico del molo foraneo, capeggiati dai giudici gara federali Luigi CAMPANARO e Giovanni COLAPRISCA, sotto il controllo dell’unità navale della Guardia di Finanza di Crotone, ha avuto un qualcosa di magico, vista lo splendido panorama dell’alba che ha accompagnato la flotta di concorrenti nell’effettuare le operazioni di ancoraggio alla distanza di sicurezza prevista, ed in trepidante attesa dell’inizio gara.

Pronti-via subito i ragazzi della Lega di Cirò Marina, profondi conoscitori dei fondali e collocatisi all’esterno del gruppone, hanno assestato bei colpi a suon di pagelli di grossa taglia.

L’utilizzo delle striscioline di calamaro, infatti, inizialmente si è rivelata un’arma vincente per eseguire catture immediate e multiple, poi però l’hanno fatta da padrone le altre esche consentite ovvero i gamberetti e i vermi coreani, che hanno permesso di insidiare anche altre prede.

Tecnicamente “le parature” utilizzate inizialmente sono state le classiche montature con braccioni da 30 cm, rigorosamente light in fluorcarbon, per poi passare a soluzioni più complesse a scalare con zavorre anche da 80 gr. su profondità media sui 40 mt.

A farla da padrona sono state le boghe, arrivate puntuali dopo circa un’ora dall’inizio della gara, che in dimensioni anche generose, hanno fatto la differenza nei vari carnieri. Non sono però mancati pagelli di taglia, tracine, sugarelli e pesci pettine (i buonissimi e famigerati “surici”) che hanno contribuito a rendere davvero elettrizzante la pescata, grazie all’utilizzo dei sistemi di pesca a bilanciere.

A vincere la seconda edizione del trofeo Fishing Time 2020 è stato l’equipaggio “I Notturni” della LNI di Cirò Marina composto da Santo MINO’, Francesco PUCCI e Marco GRECO.

I fortissimi ragazzi di Cirò Marina hanno pescato tecnicamente in modo eccellente, poiché avendo regolato l’assetto con un ancoraggio ottimale, sono riusciti a catturare prede di notevoli dimensioni, conquistando il gradino più alto del podio.

Secondi classificati a colpi di sugarelli e boghe, sono giunti ragazzi del team “Team Guerra”, sempre del gruppo sportivo LNI di Cirò Marina, capitanato da Vincenzo GUERRA con Cataldo FILIPPELLI e Massimo GANGALE.

La medaglia di bronzo invece è andata ai talentuosi ragazzi under18 del “Team Karol” dell’Uccialì Fishing Team by Med Fishing, composto da Karol PUGLIESE, Daniele VENTURA ed Elena MALENA, partiti un po’ in sordina a causa della forte corrente, dopo la prima metà della gara, a suon di coppiole di grossi pagelli, hanno risalito la classifica, con un carniere di tutto rispetto, considerando la loro giovane età.

Dopo aver svolto tutte le operazioni di misurazione e registrazione del pescato (donato anche quest’anno in beneficenza), e aver fatto rientro in darsena, ammirando nuovamente lo splendido scenario dalla prospettiva marina, offerto dalla costa di Cirò Marina, si è svolta la premiazione con ricchi premi tecnici proposti da Alessiomarpesca e Med Fishing, al termine della quale, i ragazzi della Lega Navale di Cirò Marina, hanno contribuito ai festeggiamenti, omaggiando i vincitori e tutti i partecipanti giunti da tutta la provincia, con la speciale Anguria della Lega Navale.

Positive le riflessioni sul finale, dei vari partecipanti come quelle di Angelo MAZZACANE (vice presidente UFT) che ha affermato: “Il livello tecnico di questa competizione si sia alzato tantissimo ed è stato un evento tecnicamente rilevante, visto anche il notevole numero di pesci pescato, basti vedere come la squadra vincitrice abbia sfiorato i 17 kg di carniere. Sono sicuro che il prossimo anno, grazie a questo risultato, molti altri agonisti saranno attirati da ciò, trasformando l’evento in una competizione nazionale di alto livello”.

Non poteva mancare una dichiarazione del presidente e padrone di casa Pasquale Martire a conclusione della manifestazione: “E’ stato emozionante organizzare questo evento anche quest’anno, in sinergia con gli amici dell’Ucciali’ Fishing Team, poiché è il nostro primo anno da squadra sportiva CONI, avendo costituito proprio nel 2022 il Gruppo Sportivo LNI Cirò Marina, affiliato sia alla FIPSAS per quanto riguarda la pesca sportiva che alla FIV, per la vela.

Tutto questo è stato possibile realizzarlo grazie a persone fantastiche e brillanti facenti parte del direttivo, unito al rinnovato entusiasmo di tutti i soci della sezione.

Infatti, questa manifestazione ha ottenuto in termini di partecipazione, un risultato che è andato oltre le più rosee attese in questo periodo, riuscendo a coinvolgere appassionati e sportivi da tutta la provincia, e per questo ringrazio proprio tutti indistintamente.”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.