CANNA DA RIVA COPPA ITALIA: EDO PUNTIROLI CSRC PORTUALI TUBERTINI RAVENNA ANCORA SUL GRADINO PIU’ ALTO PER IL TERZO ANNO A FILA

Sono passati solo quindici giorni dalla disputa del Club Azzurro a Civitavecchia, ma sabato 19 e domenica 20, la diga Antemurale del porto, è stata nuovamente teatro di una finale Nazionale, quella della Coppa Italia individuale 2022.

A questa manifestazione è stata abbinata la 1^ edizione Trofeo Angeli Pescatori Agonisti Civitavecchiesi, in ricordo di tanti campioni del passato scomparsi.

I finalisti, anche se hanno trovato al sabato mattina una situazione di tempo perturbato, questo però non ha inciso minimamente sulla pescosità, hanno espresso apprezzamento per il campo gara e per la perfetta logistica ed organizzazione da parte della società ASD Canna da Riva Civitavecchia Tubertini.

Tutti sono stati felici e soddisfatti in merito al campo di gara gentilmente concesso da Autorità Portuali, Autorità di Sistema Portuale, Capitaneria di Porto e Amministrazione Comunale.

Per quanto riguarda la gara, dopo due prove molto tecniche, caratterizzate per lo più da una pesca fatta a fondo per la cattura di saraghi, sparli, muggini e qualche orata e da pesca in superficie con catture di qualche sugarello, occhiate e lecce stella, si è aggiudicato meritatamente la Coppa Italia Edo Puntiroli dei Portuali di Ravenna, davanti a Fernando Valvassura della Lega Navale Italiana Tubertini/Ellevi di Cogoleto e dal Romano Claudio Mattiuzzo della Nuova Fishing Club Roma Maver.

Puntiroli vince a punteggio pieno con due penalità, mentre Valvassura totalizza un primo ed un secondo. Mattiuzzo che realizza un terzo ed un primo totalizza il peso complessivo più alto con Kg. 7,700.

Nella classifica per società, che era già definitiva prima di questa finale, ha primeggiato per il secondo anno consecutivo l’Amo d’Oro Trabucco di Torino.

Presenti alla cerimonia di premiazione i parenti di Campioni scomparsi. La moglie e i figli di Impero Massarelli, i figli di Giuliano Bassetti, di Silvio Mari, di Annibale e Altero De Fazi, di Roberto Marra e Nico Di Gennaro.

Hanno partecipato alla cerimonia leggende della pesca Civitavecchiese come Aldo De Michelis e Mariano Sonno.

Da quest’anno Civitavecchia diventerà una tappa primaria per l’agonismo canna da riva dopo tantissimi anni.

Il porto e la città di Civitavecchia, grazie all’impego ed al lavoro della Società organizzatrice sono da considerarsi un esempio e un modello da seguire.

Appuntamento quindi già dal prossimo anno, e chissà se Civitavecchia nel 2025 potrà ospitare il Campionato Europeo della specialità.

CLASSIFICA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.