PROV.LE INDIVIDUALE BOLOGNA: SUL GARDA ALTO DOMINA SALVATORE FERRIGNO

GARDA ALTO BOLOGNA 01 luglio 2012

Si è svolta la seconda prova del Provinciale Individuale di Bologna.

Campo di gara Garda Alto a Sant’Antonio di Medicina, in sostituzione del campo previsto Acque Alte a Crevalcore.

Canale di Bonifica largo circa 16/20 metri con una profondità che dal Mt 1,30 a 1,50, posti a sedere per quanto possa aver visto circa 130/140.

Come tutti i canali delle nostre bonifiche con poca profondità, in condizioni estreme, come questo periodo di un caldo torrido, fiorisce un’alga piccola in superficie, creando per i pesci la mancanza di ossigenazione dell’acqua e difficoltà ai pescatori a calare lenze leggere.

La commissione tecnica F.I.P.S.A.S. come già fatto per il campionato a box, decide di far usare ¼ fouilles e ver de vase solo come innesco.

La gara si svolge a tecnica libera; 12 litri fra terra e pastura; 1 litro di esche; ¼ di fouilles.

Il Team Crevalcore Tubertini, organizza come sempre in modo impeccabile la manifestazione; presso il bar Jolly di Sant’Antonio viene fatto raduno e sorteggio.

Al microfono di Match Fishing abbiamo portato Salvatore Ferrigno, personaggio molto noto in campo agonistico e volto noto anche di Match Fishing per gli articoli che scrive. A Salvatore abbiamo chiesto di parlarci della sua gara…

Ciao Alessandro la mia gara oggi è andata bene, mi ritrovo nel settore N al picchetto n.10 una botta di c…o, controllo bene, e si sono proprio ultimo di campo.

Beh ogni tanto anche nella pesca un pò di fondoschiena ci vuole no?
Raccolte tutte e le allusioni fatte, che infilo il tutto in una sporta e la chiudo, per quando ne avro più bisogno, mi dirigo verso il campo gara, inizio a lavorare mentalmente che tipo di impostazione devo dare alla gara, con il picchetto assegnatomi.

Il giorno prima ero passato a vedere la gara a coppie e la media dei pesci andava da 60/90 grammi, molte carpe non si fermavano nemmeno dopo essere state allamate e qualcuna era arrivata a guadino ma con sofferenza e di un peso oltre 1500 grammi, nel fare un giro di campo in fondo al campo gara vedo carpe di un livello mostruoso, di media superiore a 5000 grammi.

Quindi che tipo di impostazione hai deciso?
Questo dubbio mi assale, le lenze per fare questi pesci si potevano fare ma comunque mi mancava punte con elastico o canna e mulinello per affrontare una gara tale.
Lenze fatte per pesce normale, le ho, niente punte con elastico superiore all’1.

Con più mi avvicino al picchetto con più mi assale il problema, penso di fermarmi e sentire se qualche compagno di società a una punta preparata da prestarmi, no, se deve andare male vada come avevo pensato di impostare la gara.

Decido di affrontare la gara su le indicazioni raccolte da chi aveva gareggiato il giorno prima, e su quello che avevo visto con i mie occhi.

Ma chi avevi nel settore?

Arrivato sul posto, inizio a guardare il settore, con un’espressione un po’ colorita dico: c…o proprio un settorino con i fiocchi o fatto mano come si dice in gergo:
al 1 Piggioli Orlando Team Amo Panigale Bazza Gipizoo
al 2 Vigarani Davide A.S.D. Camaldoli Maver
al 3 Polesi Andrea Lenza Emiliana Tubertini
al 4 Poli Gabriele Minerva Rossoblu Bazza Faps
al 5 Tamburini Omer ASD Team Crevalcore Tubertini
al 6 Tubertini Glauco ASD G.P.O. Imolese Tubertini
al 7 Arrigoni Matteo ASD Castelmaggiore Hydra
al 8 Magrini Fabrizio ASD Team Crevalcore Tubertini
al 9 Savini Paolo ASD G.P.O. Imolese Tubertini
al 10 Ferrigno Salvatore ASD Amici Per La Pesca 2011

Un settore niente male, ma come hai preparato la gara che tipo di pastura hai usato?

Sistemo panchetto e ombrellone, mi soffermo un attimo per valutare e cosa preparare, poi via con una convinzione che non sapevo di avere, preparo un pacco di pastura e due pacchi di terra di somma nera, decido di non forzare con i bigatti e alla fine si è rilevata una mossa vincente, divido la terra con un litro faccio un po’ di pongo molto ricco di fouilles ed il restante del ¼ lo metto nella terra rimasta, nella pastura valuto di non mettere nulla da subito da tenere in considerazione nello svolgimento della gara.

E le lenze?

Monto le lenze che pensavo: da 0,50 ad 1,50 con finale del 10 con amo del 18 lungo 20cm.
Monto una lenza con galleggiante tesse 4×18 anche questa con stesso finale.
Monto due lenze da 4×12 e 4×14 pensando all’ultima ora quando i pesci diventano difficili.

Preparo pastura per pasturazione iniziale, quattro palline con pochi bigatti annegati, due palline di pongo e sei palle di terra, visto il picchetto, decido e sondo a 11 mt.
Alle 8,50 inizio pasturazione faccio il mio fondo a undici mt, prendo in mano la punta con il tesse e innesco un bigatto annegato e 1-2 fili di vv alle 9, 00 si parte.

Calo la lenza sulla roba e inizia comportarsi in modo strano, il galleggiante non sta fermo, si alza si abbassa in continuazione, ferro 2/3 volte non prendo nulla, aspetto ed ecco la prima calata giusta e via un breme da circa 25 grammi, ci siamo mentre sento già qualche guadino nell’acqua con dei pesci giusti.

Continuo per la mia strada, passano circa 10 minuti e il galleggiante si normalizza, inizio a vedere che tutte le volte che calavo la lenza era più le starate che affondate, cambio amo passo ad un 15 sempre con solito innesco mi stacco dal fondo di circa 20/25 cm, pasturando regolarmente ogni 20/25 minuti con terra e poca pastura e sono andato dritto fino la fine, porto alla pesa un bel 5820 di pescetti e con soddisfazione vinco il settore.

Ma come vedi l’uso di esche come fouillis e vdv in queste gare?

La mia è e rimane comunque mia opinione personale, che con esche come fouilles e ver de vase il pescato può migliorare, in questo canale la dimostrazione è stata questa; ed il canale andrebbe sfruttato molto di più, come sempre senza esagerazioni.
Salvatore Ferrigno

Bene “Ferro” complimenti per la bella pescata che sei riuscito a fare e anche se hai avuto l’esterno di gara non sempre si può stare tranquilli e il pesce va pescato…

CLASSIFICA CAMPIONATO PROVINCIALE INDIVIDUALE (BO)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.