ECCELLENZA CENTRO: VINCE LA VOLATA FINALE IL TEAM BLUE RIVER TUBERTINI

CLICCA QUI PER VEDERE LE CLASSIFICHE (fonte ASD CORMORANO PG)

Si chiude “con il botto” la stagione agonistica per la Blue River “Tubertini”.

Domenica 2 settembre sul fiume Tevere a Montemolino la forte formazione ternana è riuscita a vincere il trofeo di eccellenza centro davanti alla squadra neroverde dell’Aquafans Sensas Alcedo di Città di Castello giunta seconda mentre terza arriva la Golden Fish Tubertini.

L’ultima prova come detto si è svolta a Montemolino dove tra l’altro si svolgeranno a fine mese le finali del campionato italiano individuale seniores.

Le prime sei maturano il diritto a partecipare al campionato italiano per squadre di società che si svolgerà il 22 e 23 settembre a Pisa sul fiume Arno.

Questa la classifica finale:
1 Blue River “Tubertini” 68,8 punti
2 Aquafans Sensas Alcedo 71,5
3 Golden Fish Tubertini 74,5
4 Aspes B Colmic 78,3
5 P.C. Teramo B Milo 81
6 Lo Svasso Colmic 81

7 Cormorano Colmic 87,5
8 P.C. Bastia 87,5
9 L. Orvietana Colmic Stonfo 91
10 Blue Marlin Roma 95
11 L. Jolly Tivoli Tubertini 96,5
12 Blue River B Terni 97
13 Cormorano B Colmic 98
14 P.C. Umbertide A Colmic 101,8

15 ASD Delfini Maver 106,5
16 Arabona Fishing Club 106,5
17 P.C. Teramo A Milo 110
18 Aspes A Colmic 111
19 P.C. Foligno Colmic 126
20 Grizzly Hidra 135

Le prime 14 squadre conservano il diritto a partecipare nel 2013 al trofeo di Eccellenza centro.

Tutti i concorrenti hanno avuto parole di apprezzamento sulla resa del campo di gara umbro sia per l’uniformità della pescosità sia per i picchetti uniformi e trattandosi di un fiume la profondità è costante.

Rispetto alle prove la gara è stata orientata ad una pesca “vecchio stile” con le canne fisse da 4 a 7 metri per insidiare gardons, avole e cavedanelli dando sfarinati e qualche manciata di bigattini sfusi.

Le grammature maggiormente utilizzate sono state quelle con galleggiante sul grammo e mezzo.

Qualche pesce è anche uscito a roubaisienne ma vincenti sono state le vecchie canne fisse.

Per quanto riguarda la classifica individuale dobbiamo segnalare la prestazione di Daniele Pescari del team Aquafans Alcedo Sensas che riesce a vincere con 4 primi di settore e 1 terzo di settore.

NELLA FOTO DANIELE PESCARI

BLUE RIVER DOMINA L’ECCELLENZA CENTRO.

Domenica 2 settembre a Montemolino-PG- si è svolta l’ultima prova del campionato d’ eccellenza centro.

Quest’anno il Tevere a causa forse della siccita’, si è dimostrato difficile da interpretare, di solito in questo periodo si prediligeva la pesca a galla dei cavedani o a fondo sulle carpe, invece chi è andato alla ricerca dei pesci di taglia è rimasto deluso .
Ci si è dovuti reinventare ed hanno avuto la meglio i garisti che hanno puntato il tutto per tutto sui gardons con le canne fisse fino alla 6 metri., l’assoluto di giornata è stato fatto dal giovane Marco Corsi con 3.540 kg, seguito da Monnanni con 2.790 kg. e da Pescari con lo stesso peso.
La prova di giornata è stata vinta dall’AQUAFANS con 7 punti, seguiti dalla BLUE MARLIN con 11 e dall’ASPES con 12.
Il campionato viene vinto dai ragazzi della BLUE RIVER, seguiti dall’AQUAFANS e dalla GOLDEN FISH.
Daniele Pescari vince la classifica individuale con 7 penalita’, 4 primi ed un
3 ,al secondo posto troviamo il marchigiano Massimo Fontana con 10 ed al terzo Sbrubolini con 12.5.
Prossima tappa per questi campioni la finale del campionato italiano di societa’ il 22/23 settembre sul fiume ARNO a Pisa,un grosso in bocca al lupo!!

SI RINGRAZIA LA SOCIETA’ CORMORANO DI PERUGIA PER LE FOTO E LA CLASSIFICA

 

INTERVISTA DI NATASCIA BARONI A MARCO CORSI

ECCELLENZA CENTRO

MARCO CORSI PRIMO ASSOLUTO A MONTEMOLINO

– MARCO COMPLIMENTI PER LA GARA DI OGGI STUDIATA FINO AL MINIMO DETTAGLIO.

Grazie per i complimenti. Si una gara studiata molto bene, siamo venuti diverse volte a provare il campo gara ed alla fine siamo stati ripagati alla grande.

-SE NON SBAGLIO CREDO SIA IL PRIMO ANNO IN CUI A MONTEMOLINO SI VINCE CON I GARDONS, TI HO VISTO SEMPRE CAVARE CAVEDANI, INVECE OGGI QUESTA TRASFORMAZIONE.

Montemolino è un po’ atipico, infatti di solito la pesca che va per la maggiore è quella del cavedano a galla o carpe e carasi sul fondo, ma quest’anno a causa forse anche della stagione molto calda, le condizioni del fiume sono cambiate e sono usciti altri pesci.

-VUOI RACCONTARCI LA TUA PESCATA?

Durante le prove abbiamo visto che i carassi ed i cavedani erano cosa molto rara, c’era solamente tanta alborella di piccola taglia e diversi gardons.
Siccome nella pesca delle alborelle non eravamo tanto competitivi, abbiamo deciso di impostare la gara su quest’ultimi. Io personalmente ho pescato con canne fisse da 4.50 a 6 mt., pasturando solamente con bigattini sfusi, facendo cosi’ ho evitato le piccole alborelle ed ho portato alla pesa solo dei gardons e dei piccoli cavedanelli.

-DOPO L’ULTIMA GARA NON ANDATA TROPPO BENE TI SEI RIPRESO ALLA GRANDE, SEGNO CHE NON TI DEMORALIZZI MAI.

Non sono uno che si demoralizza facilmente, anzi, dopo la terribile gara di Umbertide, non vedevo l’ora di arrivare a Montemolino per riprendermi una rivincita e poi, sbagliare è umano!!!

-QUAL’E’ IL CAMPO GARA DELL’ECCELLENZA CHE PREDILIGI IN ASSOLUTO E PERCHE’?’

La pesca del cavedano non la cambierei con niente, pero’ se devo dire la verita’, quest’anno il campo gara che mi è piaciuto di piu’ è sicuramente Medelana, al di la’ della pescosita’ che è stata altissima, è molto bella anche la tecnica di pesca.

-QUEST’ANNO NON TI SEI FATTO MANCARE NIENTE COME TIPI DI CATTURE: BREMES, CAVEDANI, CARPE, SAVETTE ED ORA ANCHE GARDONS, DIREI CHE TI ADATTI A TUTTI I TIPI DI PESCA?

In effetti è un campionato un po’ vario come specie di pesce, siamo partiti dalle bremes di Medelana, alle savette, i pesci gatto e le carpe del Liri, i cavedani di Umbertide per poi finire con i gardons di Montemolino. Riesco ad adattarmi abbastanza bene a qualsiasi pesca e pesce, questo grazie anche all’aiuto dei miei compagni di squadra.

-MA C’E’ UNA TECNICA CHE ADORI IN PARTICOLAR MODO?

Mi piace da morire pescare all’inglese, ultimamente la maggior parte delle gare sono tutte a roubasienne, ma sarebbe bello se rimettessero piu’ gare con questa tecnica, altrimenti piano piano andara’ a sparire.

-L’AQUAFANS CHIUDE AL SECONDO POSTO IN CLASSIFICA GENERALE, AVETE MESSO DIETRO TANTE GRANDI SQUADRE, UNA BELLA SODDISFAZIONE?

Si una bellissima soddisfazione, devo essere sincero quando ho saputo che avevamo fatto 7 punti credevo addirittura nel colpaccio, ma per poco non ci siamo riusciti, comunque sono contento lo stesso. Se ho raggiunto questo risultato non devo far altro che ringraziare i miei compagni di squadra: Daniele Pescari, Simone Pauselli e Alessandro Torelli, grandissime persone sia come pescatori che nella vita quotidiana.

-I PROSSIMI IMPEGNI?

Adesso siamo rientrati al campionato italiano per societa’ le prime due gare sono a Pisa, saranno due prove durissime e ci dovremmo confrontare con pescatori di altissimo livello, sara’ difficile ma venderemo cara la pelle.

-MARCO ANCORA TANTI COMPLIMENTI A TE, DANIELE PESCARI CHE HA VINTO LA CLASSIFICA INDIVIDUALE, SIMONE PAUSELLI ED AL PICCOLO ALESSANDRO TORELLI, UN ENORME IN BOCCA AL LUPO PER LE PROSSIME GARE.

Crepi Natascia, faremo del nostro meglio. Se mi permetti vorrei dire due parole:
innanzitutto desidero dedicare la vittoria di ieri al mio presidente Luca Zangarelli, che sta attraversando un periodo molto brutto della sua vita e poi vorrei ringraziare gli sponsor GAMES at MAX e SENSAS-ALCEDO,grazie a loro possiamo portare avanti questa passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.