SERIE A 5: I 6 BRAMITI DELL’ORSO GRIZZLY

Ieri, 14 Luglio, non eravamo nel celeberrimo parco di Yellowstone ma in quel di Ponzano Romano, non c’erano salmoni tra le unghie degli “Ursus Horribilis” romani ma breme di dimensioni ragguardevoli, assordante il bramito finale della squadra A alimentato dalle 6 sole penalità grazie alle quali hanno alzato il trofeo di giornata.

Citazioni colorite a parte, che spero mi possiate perdonare, il risultato della gara di ieri rilancia al vertice della classifica, al netto delle prime tre prove, la squadra A dei romani collocandola in seconda posizione dietro un P.C. Teramo A che non sbaglia un colpo e conquista la terza piazza di giornata con un ottimo 15. In mezzo alle due capoclassifica, il secondo gradino di giornata lo conquista un ottimo Vitorchiano Team Albatros con 12 penalità che le consentono di risalire la china della classifica.

Le paure di una gara che poteva risultare catastrofica in termini di resa sul pescato erano molte, invece, nonostante le condizioni del fiume rimangono cattive con acqua marrone e corrente forte, qualche mangiata si poteva prendere su tutti i picchetti. Nei giorni precedenti la gara si era capito che le breme sulla pastura entravano, anche se con 6 mt di acqua e 40-50 gr. di vela la pesca non è di facile interpretazione, e qualche cavedano nel finale di gara quando la corrente rallentava un po’ poteva uscire passando a grammature più umane.

La tattica vincente è stata quella di fare un fondo generoso di terra e pastura all’inizio continuando ad alimentare con regolarità e precisione durante la gara, primi minuti di gara in zona 1, 2 e 3 a cercare due tre alborelle per togliere l’incubo della busta bianca … e poi fermi li ad aspettare la mangiata giusta precisi sulla pasturazione. Ami e finali generosi, che precludevano la cattura di piccoli gardon, ma necessari da abbinare a tali grammature pena rotture e slamate derivanti non tanto dalla trazione dei pesci ma dai contraccolpi degli enormi bulk posti a poche decine di centimetri dall’amo.

Pensate che io stesso perdo una grossa breme armeggiando in equilibrio precario per sfilare la punta al 6 pezzo sono stato costretto ad appoggiarla di colpo in acqua, il precipitare del bulk verso il fondo con il pesce aggallato ha portato alla rottura di un finale dello 0,14. Chi ha pensato di salvarsi continuando a spiluccare le poche alborelle a galla è precipitato velocemente nelle basse posizioni di settore con poco tempo per recuperare.

Il fiume alla fine ha mostrato quelle che sono le sue potenzialità, certo non si potrà mai paragonare per ritmo di catture ad un Medelana e i colleghi d’oltremanica ci pescherebbero solo a feeder, ma i pesci ci sono … e che pesci ragazzi … lo scenario è incantevole, le sponde e l’accesso sempre curate dalla FIPSAS di Roma che ne ha fatto da poco un campo di gara permanente. Iniziativa importante, questa, che se coadiuvata dai giusti e severi controlli verso i pescatori abusivi dell’est e non che depredano senza sosta il fiume, a mio avviso, porterà Ponzano Romano in breve tempo a diventare un fiore all’occhiello del Centro Italia come campo di gara come è già successo con Umbertide.

Ora la giusta sosta estiva fino a settembre dove ci attende il week end di Bomba che darà i verdetti finali ad un campionato al momento spaccato in tre tronconi, ma le sorprese sono sempre dietro l’angolo e il lago Abruzzese saprà regalare ancora forti emozioni.

 

CLASSIFICA SERIE A 5 DOPO 3 PROVA

Da Roma per M. F. Andrea Romanelli

ROMANELLI 1

CARELLATA DI BELLE FOTO

 

DSC_0483

DSC_0479

DSC_0478

DSC_0474

DSC_0472

DSC_0471

DSC_0469

DSC_0467

DSC_0465

DSC_0464

DSC_0462

DSC_0459

DSC_0457

DSC_0456

DSC_0532

DSC_0533

DSC_0534

DSC_0535

DSC_0538

DSC_0542

DSC_0543

DSC_0544

DSC_0547

DSC_0551

DSC_0552

DSC_0553

DSC_0554

DSC_0556

DSC_0557

DSC_0559

DSC_0560

DSC_0561

Grizzly A

Grizzly Hydra Roma

DSC_0486

DSC_0488

DSC_0491

DSC_0493

DSC_0496

DSC_0498

DSC_0500

DSC_0501

DSC_0502

DSC_0503

DSC_0506

DSC_0507

DSC_0508

DSC_0510

DSC_0511

DSC_0512

DSC_0513

DSC_0514

DSC_0515

DSC_0516

DSC_0517

DSC_0518

DSC_0519

DSC_0520

DSC_0522

DSC_0524

DSC_0526

DSC_0527

DSC_0529

DSC_0530

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.