SPECIALE FIERA VICENZA: MARUKYU PRESENTA….

Al Pescare Show di Vicenza tra i tanti espositori non poteva mancare l’azienda Marukyu la quale ha messo in vetrina diversi prodotti di grande interesse.

Noi di Match Fishing ci siamo soffermati su alcuni di questi prodotti e che vi vogliamo presentare :

BIOSTICKS

Il Biostick è un’esca storica per il mercato giapponese dove viene usata da moltissimi anni.

Una volta doveva essere conservata in frigorifero mentre questo nuovo prodotto non è deperibile, basta tenerlo lontano da fonti di luce o di calore. Quindi d’estate quando fa molto caldo è sufficiente tenerlo all’ombra.

E’ un impasto naturale di fitoplancton, di krill e di interiora di pesce e farina di pesce, reso gelatinoso grazie ad un processo segreto messo a punto nei laboratori Marukyu.

E’ prodotto in tre diametri differenti, 4,6 e 8 mm ed è sufficiente tagliare la parte superiore e far uscire la parte necessaria all’innesco.

Quello che inizialmente appare come uno spaghetto morbido ha in realtà una consistenza molto tenace, quasi gommosa, perfetta per l’innesco.

Ha un odore particolarmente forte dovuto ai tanti aromi naturali degli ingredienti contenuti nel prodotto.

Si può tranquillamente utilizzare con gli air rig o con i quick stop. La sua consistenza gli permette una perfetta tenacia ed una volta utilizzato si può richiudere perfettamente la confezione con l’ausilio di un accendino e conservarlo fino alla pescata successiva.

Quest’esca è nata per la pesca in mare ma negli ultimi anni si è ottimamente espressa anche nelle acque interne dove si è scoperto che tutte le specie di pesci adorano questo tipo di ingredienti. Il bello è che nelle pesche dove non si utilizzano air rig o quick stop si può tranquillamente innescare come un verme da terra in quanto resiste all’amo e non si rompe.

E’ un esca completamente naturale che il pesce può mangiare e si è notato che procede per assaggi, non si vede la mangiata secca ma si vedono dei tochettini e poi di colpo il galleggiante affonda o la canna parte.

Ha avuto un grande successo soprattutto in inverno in carpodromo quando le carpe sono abbastanza diffidenti e mangiano sul richiamo dell’innesco. Si possono preparare sia inneschi voluminosi sia inneschi molto più discreti per pesche più di ricerca.

Ha avuto un ottimo successo sul mercato ed i pescatori che l’hanno provato sono rimasti colpiti dalla sua efficacia.

SFA 450 – 430

Nuovo metodo per l’incollaggio dei bigattini

Alcuni dei prodotti più interessanti che la ditta Marukyu ha presentato a Vicenza hanno riguardato l’area degli additivi.

La gamma degli additivi liquidi Marukyu SFA sono tra i più ricercati tra i pescatori, sia agonisti che non, per le loro caratteristiche che garantiscono un’ottima resa di pescato sia in ambienti chiusi come i laghetti, sia in ambiente libero su differenti specie ittiche.

Gli additivi possono essere utilizzati per molteplici usi: oltre alla possibilità di mischiarli con l’acqua per bagnare la pastura e dare maggiore aroma, si possono dippare i bigattini da innesco o quelli da incollare.

Il tester Marukyu per l’Italia Stefano Francia (lo zio) con questa sequenza fotografica ci spiega come utilizzarli per l’incollaggio dei bigattini:

In una bacinella mettere il quantitativo di bigattini che desideriamo incollare. I bigattini dovranno essere ben puliti da segatura e procederemo con la umidificazione per mezzo di poche goccie di dip SFA 450. Utilizzeremo una minima quantità come quando utilizziamo l’acqua per inumidirli.

 

Subito dopo daremo una spolverata di colla, arabica, destrina etc, e inizieremo a roteare la bacinella per amalgamare i bigattini e far si che si raggrumino insieme.

Subito dopo si prova se l’incollaggio è riuscito e per la valutazione basta prendere una manciata di bigattini e pressarli come per fare una pallina. Vedrete che i bigattini rimarranno incollati molto bene e con l’aggiunta di averli resi più gradevoli grazie all’aggiunta del DIP SFA 450.

Riproviamo per verificare se quanto ci ha mostrato Stefano Francia corrisponde a verità: ci prova il nostro Luca Caslini e vedremo il risultato finale come sarà stato:

Niente da dire, l’operazione è perfettamente riuscita e se ce l’ha fatta il nostro Luca lo possono fare bene tutti. SFA 450 e SFA 430 prodotti vincenti di casa Marukyo.

ALCUNI SCATTI DALLO STAND DELLA MARUKYU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.