LAGHI LA NINFA: una giornata con i campioni del feeder

Domenica 25 aprile, presso i “Laghi La Ninfa”, in localita’ Barcaccia a San Polo d’Enza, in provincia di Reggio Emilia, si è svolta una gara con tecnica feeder a coppie ad invito, nel lago denominato “carpo dromo”.

Nove sono state le coppie che si sono sfidate nel segno del divertimento: Mirko Govi- Gianluca Baruffaldi, Marco Costantini-Marco Manni, Andrea Venturini-Matteo Carbognani, Domenico Nizzoli-Lauro Franciosi, Mario Casale-Cristiano Barbaro, Roberto Maini-Manuel Govi, Monica Duzioni-Carlo Calcagnile, Gianni Boselli- Sauro Uni ed infine Filippo Tonarelli-Giuseppe Cammerino.

Una giornata nuvolosa, con una leggera brezza, ha accompagnato i 18 feederisti noti nel panorama dell’agonismo italiano, in questa gara, della durata di 5 ore, con regolamento come da Coppa Fishieries.

I ragazzi sono stati sorteggiati in due settori da 9 concorrenti ciascuno, ed alle ore 9 la competizione ha preso il via, per terminare alle 14.

Inutile che vi racconti il clima della manifestazione: risate, battute e tanti sfotto’ tra i partecipanti, che si conoscono molto bene e sono ormai abituati a sfidarsi sempre piu’ spesso, non solo sui campi di gara piu’ importanti del nostro Paese, nelle competizioni che contano, ma anche nei laghetti, per manifestazioni all’insegna del divertimento……..a cui naturalmente nessuno vuole perdere!!!

Questo bellissimo impianto, mi ha colpito non solo per lo scenario, ma anche per la cordialita’ dei gestori, dei laghi dove trascorrere in tranquillita’ qualche ora all’aria aperta.
Ma ritorniamo alla gara!

Il laghetto ricco di carpe, carassi, amur, aspi ed anche tartarughe, ha risposto molto bene regalando tante catture ai partecipanti, i quali hanno impostato la tattica di gara pescando con canne da 11” fino a 12” 2, su due linee: a circa 10 metri oppure sui 25 metri, con pastura, pellet e bigattini, utilizzando pasturatori black cap, open end, gabbiette in plastica o ferro, pellet e method feeder.

Gli inneschi che hanno reso di piu’ sono stati i bandum nei vari colori e formati, soprattutto nei diametri 6 ed 8 mm, ma anche le classiche esche naturali come bigattini e mais, non mancano mai.

Tra i tantissimi premi messi in palio, anche una bottiglia di prosecco, per chi riusciva a guadinare una tartaruga e due mulinelli, per chi portava in nassa un aspio ed un pesce rosso.

Marco Costantini, totalizza il peso assoluto di giornata con 39050 punti, seguito da Matteo Carbognani con 33550 e da Cristiano Barbaro con 31850 punti.

Alla fine vincono questa sfida fra Campioni del feeder, la coppia formata da Andrea Venturini e Matteo Carbognani, che totalizzano 4 penalita’,

seguiti da Mario Casale e Cristiano Barbaro, ottimi secondi con 7 punti ed infine terza, la coppia Filippo Tonarelli e Giuseppe Cammerino, con 8 punti.

Gianluca Baruffaldi, conquista la tanto desiderata bottiglia di Prosecco, ed invece i mulinello a sorteggio, con l’aiuto della nostra Monica, vengono vinti entrambi dalla Govi Family’s.

Al termine della pesatura, tutti si sono fermati per la premiazione e tanti anche per il pranzo.

Un grande applauso a tutti i partecipanti, a Filippo che ha organizzato la manifestazione ed ai gestori del lago.

Non c’è cosa piu’ bella che stare tutti insieme, all’aria aperta, praticando il nostro hobby preferito, con il sorriso!

Per MF
Natascia Baroni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.