TROFEO DI SERIE A3 : PARTENZA COL BOTTO PER LA PASQUINO COLMIC

Con la prima prova disputatasi nel Canal Bianco a Loreo ha preso il via questa edizione 2017 del trofeo di serie A3 che vede fronteggiarsi le migliori compagini di Toscana ed Emilia.

classifica 1 prova

I 200 concorrenti sono stati disposti su entrambe le sponde del canale ovvero “chiatte” e “fronte chiatte” e la pescosità è stata tutto sommato simile in entrambe le sponde con pesi medi molto vicini per tutte le zone di pesca.

L’acqua inizialmente si è mossa verso il mare salvo poi rallentare, fermarsi, e riprendere la sua corsa in direzione opposta verso l’entroterra per via della marea che cominciato ad alzarsi.

I concorrenti hanno utilizzato galleggianti a vela non particolarmente pesanti, più o meno compresi tra i 5 ed i 15 grammi e nel momento di ferma dell’acqua si sono visti diversi galleggianti tradizionali di peso contenuto, anche 2 o 3 grammi.

La pasturazione è stata effettuata come di consueto con un buon fondo iniziale di pastura farcita di bigattini morti e caster data a mano, e terra carica di fouilles data con la scodella. Durante la competizione poi l’alimentazione è stata effettuata con terra e fouilles mentre qualcuno ha cercato il jolly nel sottoriva pasturando con bigattini in colla alla ricerca di qualche bel siluro.

La pescosità è stata decisamente buona ed in tutti i settori per vinvere era necessario superare i 5000 punti con picchi di 10mila punti e oltre.

A guardare alcuni settori potrebbe quasi sembrare che il pesce stazionasse solo in alcuni picchetti mentre in altri latitasse, la realtà è che gli specialisti del canale anche questa volta hanno saputo dire la loro, segno inequivocabile che per avere ragione di queste breme sempre più difficili esiste una logica, e qualche agonista sembra averla capita meglio di altri.

Al termine delle quattro ore di gara i più bravi sono stati i ragazzi della Pasquino Colmic con 8 penalità, seguiti dalla squadra B dell’Aglianese Colmic e dalla Borghigiana Pellicano Maver con 9. Quarta, anch’essa con 9 penalità ma giù dal podio per il peso inferiore la squadra A dell’Aglianese Colmic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.