Pool Master CIS: Falsini “bussa”, ma Prandi risponde…

Il “Grande Jack”, questo fu il soprannome che affibbiai a Jacopo Falsini, quando dominava le classifiche nell’epoca d’oro del Club Azzurro e delle Superselezioni e in questo momento davvero il campione fiorentino sembra aver risfoderato tutte le sue qualità, almeno nel Canal Bianco dove si sono svolte le prime due prove del CIS e dove ha collezionato altrettanti primi, con un assoluto in gara due.

Se a questo aggiungiamo il primo nel Pasinetti, possiamo ben dire che il capitano dell’Oltrarno ha centrato perfettamente la pesca nel canale rodigino, dove sembra non dare scampo agli avversari. Fra l’altro ne risente positivamente anche il suo Rendimento che, dopo una inconsueta lievitazione, è tornato ad un buon 2,79.


Jacopo Falsini durante la stupenda seconda prova del CIS, coronata da un primo assoluto con oltre 24 chili

Va detto però, che con lui a punteggio pieno ce ne sono altri tre, uno dei quali, guarda un pò… è quel Giuliano Prandi che da almeno tre stagioni sta folleggiando in vetta alle varie classifiche e che, al pari di Jack, ha infilato tre primi, portandosi addirittura ad un parziale di 1,97 nel Rendimento, come a dire a tutti gli avversari: badate di non farvi illusioni, che qui comando io…

Giuliano Prandi sembra non porsi limiti: adesso ha addirittura attaccato il muro del due nel Rendimento…

Questo, senza nulla togliere a Luca Maffei, il “pipino” della Valdera Colmic, anche lui quasi imbattibile nel Canal Bianco, a sua volta con tre primi in questo inizio stagione ed una media quasi stratosferica da 2,41 con la quale sicuramente si pone in lotta per un possibile podio nel Rendimento.

Luca Maffei (Valdera Colmic), con le breme è un brutto cliente per chiunque !

E il quarto uomo di questo inedito gruppetto a punteggio pieno è Andrea Spallanzani, l’ottimo garista della Pasquino Colmic che, per la cronaca è attualmente secondo alle spalle di Falsini con oltre trenta chili di pesce in due gare e il cui Rendimento live si è portato assai vicino alla barriera del 3 (3,04).

Andrea Spallanzani (Pasquino Colmic) si sta certamente godendo una bella vista, dall’alto della sua classifica…

Naturalmente stiamo commentando le primissime fasi del Pool Master CIS, che sicuramente ci darà delle grandi emozioni da qui alla fine, come già dimostra l’incertezza che regna nelle zone alte, con ben sette uomini con un primo ed un secondo che, nell’ordine sono Marcello Corradi, l’ormai certezza della Emiliana Tubertini (sceso a 2,68), il padovano Matteo Crepaldi (River Club Tubertini – 3,13) capace, considerando anche le gare del Club Azzurro che lo vedono primeggiare, di tre primi ed un secondo in questo avvio di stagione incentrato completamente sul Canal Bianco.

Matteo Crepaldi con una bella breme. Il “Crep”, considerando anche il Club Azzurro, è forse l’uomo più informa del momento e nel Canal Bianco ha messo insieme tre primi ed un secondo.

Quindi Matteo Capellini (3,29), staremmo per dire il “redivivo”, nel senso che sta tornando sui suoi altissimi livelli dopo il black out dell’anno scorso e con lui l’ottima formazione delle Groane Maver, quindi due giovani molto interessanti, entrambi toscani e under 25: Massimo Billeri e Filippo Beltrami, il primo gareggia per il TCA Firenze Maver Stonfo (3,43) ed il secondo passato nelle file dell’Oltrarno Colmic (3,44).

Filippo Beltrami è un giovane di grandi prospettive e l’Oltrarno Colmic ha puntato su di lui

A chiudere il gruppo dei 3 penalità ci sono poi l’azzurro Andrea Gelli (Valdera Colmic – 2,94) e il ferrarese Lorenzo Tassinari (Amici per la Pesca 2011 Tubertini – 4,40).

Luca Ruffini (Goldenfish Tubertini Verde-Azzurro) esce dal Canal Bianco con un primo ed un terzo ed è il migliore fra i garisti del Centro

Buona sottolineatura per Luca Ruffini (Goldenfish Tubertini – 4,14) primo del Centro-Sud, seguito da Andrea Campili (Arabona F.C. Tubertini – 3,36), mentre fra i big osserviamo Paolo Cauzzi (Ravanelli Trabucco – 2,48) a quota 4 punti, Ferruccio Gabba (in duro recupero con 3,19) con 5 penalità, Lorenzo Bruscia a 6 (2,25) con Andrea Giambrone (2,57). Più attardati Reverberi (11 punti – 2,90) e Sorti (11,5 – 2,50), mentre un altro da tener d’occhio è il nuovo entrato Iacopini (Aglianese Colmic), che però è incappato in un nove in gara due ed è a 11 punti (2,78).

Il Canal Bianco è il grande mattatore di questo inizio stagione, risultando, per ora nel complesso, assai affidabile. Adesso aspettiamo la Fiuma…

Ora dovremo aspettare giugno per il Cavo Lama, sperando che il canale modenese ci possa regalare delle gare bellissime come l’anno scorso…

(Grazie a Sabrina Converso di Match Fishing per le foto)

Ecco la classifica in pdf.

PM CIS 2

Stefano Bastianacci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.