SASSO MARCONI MAVER INCONTENIBILE!

SASSO MARCONI MAVER INCONTENIBILE!

 

 

Continua la marcia trionfale della Sasso Marconi Maver nel Trofeo Promozionale di Bologna: ancora una doppietta nella 4^ prova, disputata domenica 3 settembre nel canale Riolo, a Malalbergo (Bo).

4 prova promozionale bologna

I ragazzi del Presidente Sabbioni hanno, nuovamente, sbaragliato il campo con un uno/due micidiale, collocando le formazioni B ed A, nell’ordine, rispettivamente al primo e secondo posto della graduatoria di giornata, rispettivamente con 8 ed 11 penalità complessive.

Ottima terza piazza della Lenza Casalecchiese Tubertini con 18 punti.

Ad una sola prova dal termine, la Sasso Marconi Maver è saldamente al comando della graduatoria generale, con la squadra A e B a fare da lepri; distanziate, nell’ordine, Castelmaggiore Maver A, GPO Tubertini A, Crevalcore Tubertini e poi tutte le altre.

La sfida per il Titolo provinciale per Società sembra ormai cosa da dirimere in casa dei Sassesi, visto il margine di vantaggio e la grande regolarità dimostrata sin qui dagli 8 atleti in questione: Fabio Lodovisi, Mauro Lipparini, Claudio Tondi, Davide Maestrami, Giuseppe Perone, Mario Pranteddu, Bruno Carati e Fabrizio Ventura sino ad oggi hanno sbagliato veramente poco e sembra difficile immaginare che proprio nella gara finale, che disputeranno in casa ai Laghi SAPABA di Sasso Marconi, possano gettare al vento un’annata da incorniciare. Ma i pesci stanno nell’acqua e…

A livello individuale, anche se la graduatoria non da diritto a nulla se non alla soddisfazione personale, va sottolineata la bella stagione di Giuliano Marinella del GPO Tubertini,

che sino ad ora ha totalizzato sole 7,5 penalità complessive nelle quattro gare sin qui disputate; Marinella precede l’espertissimo Marco Ballestri della Castelmaggiore Maver , già protagonista in passato a livelli ben più alti, e Giuseppe Perone, il più regolare dei “magnifici 8” della Sasso Marconi Maver.

Round finale, come detto, nell’impianto federale FIPSAS dei Laghi Sapaba, il 24 settembre prossimo, campo ostico e non semplice da affrontare, con diverse opzioni tecniche che possono garantire il risultato.

 

Angelo Borgatti