CANNA DA RIVA: II° PROVA TROFEO DEL GOLFO

CANNA DA RIVA: II° PROVA TROFEO DEL GOLFO

 

Domenica 1 dicembre seconda prova del Trofeo del Golfo, valida per il campionato Regionale del Piemonte e della Liguria.

La manifestazione, organizzata dall’Amo d’Oro di Torino e dalla CPSD Multedo di Genova, è  articolata su quattro prove, quindi è giunta al giro di boa, restano da disputare ancora le due prove in programma nella primavera 2019.

Il vento, stranamente assente, ha questa volta permesso  lo svolgimento della gara sulla programmata diga di Genova Prà.

E’ venuta fuori una bella gara impostata sulla pesca a fondo su un campo di gara regolarissimo per la cattura di rovelli, sparlotti, salpe, saraghi, pagelli, tanute, donzelle, perchie e serrani.

Una pesca molto tecnica da effettuarsi con la pastura a circa venti metri di fondo.

CLASS2019_2 SOCIETA

CLASS2019_2

I punteggi hanno fatto registrare il picco più alto nei 2.740 ottenuti da Scavuzzo Vito della società Amo d’Oro di Torno che ha regolato nell’ordine Valvassura Fernando della LNI Cogoleto (2.145 punti), Sifanno Michele della Sampierdarenese Ellevi (punti 2.200), Meda Marco della LNI  Daiwa Stonfo Spotorno (punti 2.150), Franzone Gian Luigi della Spam Multedo (punti 2.040) e Moscetti Andrea della LNI Daiwa Stonfo Spotorno (punti 1.835). Bella premiazione nella sede della APS Palmarese.

In questa prova, come nelle prossime due, la composizione dei settori è stata fatta in base alla classifica generale, in questo modo c’è stato un buon rimescolamento della classifica, rimescolamento che sarà ancor più accentuato nelle prossime gare in programma.

Per quanto riguarda le società a vincere con 5 penalità è stata la LNI Spotoirno Daiwa Stonfo, davanti alla LNI Cogoleto con sei penalità, terza  è l’Amo d’Oro  a vincere per il maggior peso sulla Sampierdarenese Ellevi.

Al comando della classifica provvisoria individuale troviamo Fernando Valvassura (due primi di settore),  davanti a Gianni Boerio ( un primo ed un secondo) e  Scavuzzo Vito (un primo ed un terzo), in quella per società è l’Amo d’Oro a condurre le danze.

 

Umberto Tarterini

 

 

VINCE L’INDIVIDUALE  VITO SCAVUZZO DELL’AMO D’ORO COLMIC DI TORINO LA CLASSIFICA PER SOCIETA’ VINTA DALLA LNI DAIWA STONFO DI SPOTORNO