CIS FEEDER: LO SCUDETTO 2019 SE LO AGGIUDICA IL GAMBERO MILORD MAVER B

CIS FEEDER: LO SCUDETTO 2019 SE LO AGGIUDICA IL GAMBERO MILORD MAVER B

E dopo tanto penare cala il sipario sul campionato italiano a squadre di società di pesca con il feeder sul più bel campo gara d’Italia il Mincio di Peschiera.

Non poteva esserci miglior palcoscenico per chiudere questa importante kermesse che lo ricordiamo, oltre ad assegnare lo scudetto FIPSAS stacca il pass per rappresentare l’Italia al mondiale di clubs che si disputerà nel 2020 a Plodvid in Bulgaria.

Il Gambero Milords Maver, Squadra B, composta da Maurizio Bellina, Daniele Marin, Massimo Guidetti e Amedeo Rossetto si aggiudica il prestigioso titolo e iscrivono così il loro nome nell’albo d’oro insieme alle altre squadre campioni d’Italia che si sono succedute negli anni precedenti.

3° prova completa

4° prova completa

finale

ALBO D’ORO CIS FEEDER

2018 la Lenza Emiliana Tubertini,

 

2017 LBF Italia Preston,

2016 Alto Panaro Sensas,

2015 l’Oltrano Colmic

2014 Lenza Emiliana Tubertini ,

L’esito è stato incerto fino alla fine, d’altra parte con settori da 20 tutto può essere recuperato o perso poichè la forbice di punti andando da 4 a 80 consente qualsiasi esito finale.

Ad esempio al termine della terza e penultima prova la testa della classifica vedeva davanti il Lenza Club Ravenna Matrix   poi Gambero B e Lanza A

e dopo la quarta ed ultima prova la classifica diceva primi Gambero B, seconda Lanza A e terzi L.C. Ravenna Matrix A.

Un Mincio diverso dal solito ha costretto i concorrenti ad approcciare una condotta di gara diversa da quella adottata in precedenti occasioni.

La mancanza di vegetazione sul letto del fiume e l’assenza di corrente ha reso i pesci molto diffidenti e questo ha costretto i pescatori a lanciare e aspettare anche dieci minuti per aspettare che i pesci si avvicinassero all’esca.

Chi ha lanciato con la solita frequenza che richiedeva il vecchio Mincio ha rischiato grosso e in diversi casi , purtroppo si sono registrati anche dei cappotti.

In ogni caso le catture sono state sporadiche, rari i casi di belle pescate da diversi pesci e tanti quelli persi o per slamatura o per rottura del terminale.

Succede sempre se si pesca con terminali sottili e ad abboccare sono carpe o grossi barbi, succede così che quasi tutti hanno scelto di pescare con terminali dello 0,14 lunghi un metro e amo del n° 20 dove innescare un casterone o due bigattini.

Poi ci sono state le tante varianti, e questo lo hanno fatto tutti, chi ha provato ad utilizzare terminali da cavedani e chi ha aspettato il jolly con terminali da carpe.

Chi ha pescato con pastura al formaggio e  crisalide e caster e chi ha scelto di pescare solo a bigattini con del blackcap e bigattini incollati.

Un Mincio strano dove chiunque poteva fare bene e anche i più navigati fare male e infatti alla fine erano diversi i musi lunghi di chi ha cercato la soluzione senza mai trovarla.

A questa finale era presente anche un campionissimo del feeder, tornato a peschiera dopo tanti anni di assenza.

Parliamo di Tommy Pickering in forza con la Castelmaggiore Maver di Bologna il  quale ha dimostrato tutta la sua bravura andando a chiudere con un secondo nella terza prova e con un quinto nella quarta prova.

L’asso inglese , più volte campione del mondo, l’ultima volta che calcò le sponde del Mincio fu in occasione del mondiale per Nazioni del 1996 quando era in squadra con Alan Scotthorne, Denis White, Bob Nudd e Steve Gardener.

Vince questo scudetto la squadra del Gambero Milord B ma la vittoria è da accreditare a tutta la società Gambero del Presidente Delio Bernabei e dove il vulcanico Domenico Nizzoli funge non solo da trascinatore e motivatore ma anche da CT di tutti.

La federazione FIPSAS presente con Gianni Breda sempre attento ad ogni sfumatura per cercare di far crescere questo movimento rimanda tutti alla prossima edizione dei campionati a squadre di feeder che avranno sul piano delle regole non poche novità che ovviamente illustreremo a tempo debito.

Ottima l’organizzazione della società Lanza che si ringrazia per la massima collaborazione.

GALLERIA FOTOGRAFICA PROVE E GARE DI NATASCIA BARONI

Ed ora per i vari approfondimenti vi rimandiamo alle interviste di Alessandro Scarponi.

GAMBERO MILORD 1° CLASS

TEAM LENZA 2 CLASS

L.C. RAVENNA MATRIX 3° CLASS

UN PO DI FOTO