SI ACCENDE IL DIBATTITO SUL FUTURO DELL’AGONISMO

PENSIERI E PAROLE DI A. SCARPONI

Cari amici GPS, nella pagina che segue potete leggere alcune riflessioni sul format agonistico che partirà dal 2006 deciso dalla Federazione.
La mia lettera, pubblicata anche sul sito dei Pozzuolesi e giornali specializzati, è l’ultima di una lunga serie ed è condivisa da tante persone in Italia prima tra tutte Mario Molinari.
Ne sono conferma i vari attestati di solidarietà che arrivano al mio indirizzo di posta elettronica.
La gente è abituata a lamentarsi di quello che non funziona sui campi di gara nei negozi di pesca ma non riesce a far arrivare le proprie idee fino alle stanze dei bottoni della Federazione.
Di errori in passato ne sono stati commessi diversi da una dirigenza un po’ sorda e cieca che si permette di fare e disfare i regolamenti senza ascoltare la base a cui vanno applicati.
Il risultato che produce è la disaffezione verso l’agonismo e l’abbandono inesorabile dei garisti che non possono far altro che ritirarsi nel laghetto sotto casa per la garetta a carpe tra amici.
E’ questo che si vuole?
Credo di no!
Coinvolgere i pescatori e le società di pesca per governare meglio la categoria significa fare solo il bene della pesca.
Visitate il forum all’interno del sito pescatori pozzuolesi nel link delle news e entrate sull’argomento “quale futuro per l’agonismo”.
Li potrete conoscere il pensiero di tanta gente che non capisce le decisioni assunte dalla Federazione.
Allora buona lettura e buona navigazione in internet.

Alessandro Scarponi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.