REGIONALE EST EMILIA ROMAGNA: ANITA 2008

Il canale di Anita, ha ospitato il 1 giugno 2008, la seconda prova del campionato regionale Emilia est di pesca al colpo.
La gara è iniziata alle ore 9 anticipata dalla parentesi pasturazione di 5 minuti.
La giornata, dal punto di vista climatico, è stata ottima; un po’ meno invece la regolarità della pescosità la quale ha fatto registrare purtroppo anche alcuni cappotti.
I tre classici pesci di Anita, carassi, breme e carpe, in questa domenica, dove per tradizione si sono sempre verificate buone pescate, non si sono meritati la sufficienza.
Al raduno, presso la Casa del popolo di Anita gestita dai coniugi Imerio e Patrizia Campi, i commenti si sono sprecati.
Gruppetti di persone ragionavano animatamente per mettere a confronto l’impostazione della propria gara per esaminare errori e successi.
Ma la parentesi più amara di questa gara si è avuta tra pescatori e Direzione di gara per la decisione adottata dal giudice di gara riguardante la squalifica di alcuni concorrenti, rei di avere avuto la lunghezza della canna non conforme a quanto previsto dal regolamento ovvero 13 metri.
Per la verità il Sig. Guidetti, la mattina prima degli abbinamenti, aveva preavvertito i pescatori che alcuni settori sarebbero stati oggetto di controlli specifici ma aveva omesso di dire che avrebbe tollerato i casi di canne di pochissimo superiori ai 13 metri.
Infatti la polemica, che si è alimentata a fine gara, si è sviluppata proprio su questo aspetto.
Squalificati coloro che avevano la canna più lunga di 13,05, graziati invece coloro che l’avevano lunga 13,01 – 13,02.
Addirittura un agonista oggetto di verifica è stato trovato con la canna lunga 13,40.
Malumori e tensioni a fine gara che non fanno bene all’ambiente e che non devono più verificarsi.
La Federazione deve assolutamente diramare una nota interpretativa per chiarire questo aspetto.
Se devono essere 13 metri fiscali anche chi aveva la canna lunga 13,01 o 13,02 doveva essere squalificato e ancora con quale criterio è stata misurata la canna? innestando la punta scelta dal concorrente o quella scelta a caso dal giudice?
Dico questo perché la lunghezza della canna può variare in ragione del tipo di punta che si va ad innestare in quanto l’imboccatura non sempre è uguale.
Inoltre la norma dei quattro metri di filo consentiti tra la punta ed il galleggiante annulla di fatto la misura fiscale della canna per la quale potrebbe anche essere adottato un minimo di tolleranza (5%) stesso criterio che si usa con la velocità delle auto ai fini della rilevazione con l’autovelox.
Infine da tenere in considerazione che molti usano un cono tappo di protezione che viene inserito nel prolunghino del quale il regolamento pare non ne faccia menzione.
Per cui i tre centimetri del cono tappo sono da considerarsi parte integrante della canna o va escluso dalla misurazione?
Tanti dubbi da chiarire in fretta per evitare che in futuro si possano verificare situazioni antipatiche e tristi come quelle viste nella 2° prova del regionale est ad Anita.
Ritornando alla gara si impone con forza la squadra A delle Canne Estensi Milo di Ferrara la quale vince la prova di giornata con 7 penalità piazzandosi tra l’altro anche al primo posto della classifica progressiva squadre.
Sul podio di giornata da segnalare il secondo posto della Società Camaldoli di Bologna con 10 penalità e al terzo posto la squadra A della Società Amo Santarcangiolese di Rimini con 10 penalità.
Nella classifica progressiva squadre, oltre alla capolista Canne Estensi squadra A, segue al secondo posto la squadra A del Team Città del Rubicone Trabucco di Savignano sul Rubicone e al terzo la squadra B della Società Rimini Miramare Colmic di Rimini.
La classifica progressiva individuale vede in testa Cevoli Franco della Società Rimini Miramare con 2 penalità ed un peso complessivo di kg. 8,680; al secondo posto Colletto Roberto del Team Le Aquile Forlimpopoli con 3 penalità e kg. 17,200 di pescato mentre in terza posizione c’è Semproli Fabrizio della Società Città del Rubicone con 3 penalità e kg. 14,390 di pesci catturati.
La terza prova del campionato è prevista sul canale Acque alte di Bologna tra un mese circa.
Anita 1 giugno 2008
città rubicone A 1-6-08 anita reg est .
LA SQUADRA A DEL CITTA’ DEL RUBICONE
(BROLLI, BERSANI, SEMPROLI, SCARPONI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.