HAI MAI PESCATO CON TARLY?

Hai mai pescato con Tarly?

È un peccato che Tarly come esca per la pesca del pesce di acqua dolce sia ancora relativamente sconosciuto in Italia.

In Olanda invece, questo gustoso pasto per pesci consistente in chicchi di grano cotti, ha trovato buone referenze da parte dei pescatori.

Questo grano bianco precotto (il grano è spogliato della sua membrana esterna), necessita di un breve periodo di preparazione. Questo prodotto si prepara in dieci minuti di bollitura ed è una pietanza molto gustosa anche a tavola.

Questa esca da buoni risultati sia in estate che in inverno. Logicamente nella stagione fredda occorrerà preparare il posto di pesca con una buona pasturazione fatta di grano bollito e canapa cotta che avremo fatto bollire in un recipiente insieme a qualche goccia di anice.

Durante la pescata dovremo alimentare con costanza la linea di pesca offrendo ai pesci mais, canapa bollita con l’anice e il grano spellato bollito.

I pesci in questo modo, prevalentemente carpe, carassi e breme, rimarranno attivi sul sito di pesca impedendo di allontanarsi durante la pescata.

La maggior parte dei pescatori sa che durante una pescata occorre variare l’uso delle esche per avere i migliori risultati.

La preparazione del grano bollito, che si può acquistare nei super mercati alimentari, può avvenire anche aggiungendo acqua bollente sul prodotto e lasciarlo macerare fino a che l’acqua non si sia raffreddata.

Questo permette di avere l’esca pronta sia per la pasturazione che per l’innesco una volta arrivati sul posto di pesca.

In questo modo avremo sempre un prodotto fresco che il pesce gradirà molto catturante.

Comunque esistono in commercio anche prodotti già preparati sia di grano cotto a marca “La Sirene” sia di lattine di canapa aromatizzata.

I pescatori Olandesi ne fanno un largo uso e nell’acqua della bollitura del grano spellato aggiungono anche un pizzico di salsa di pesce o l’aromatizzano per esempio aggiungendo qualche goccia d’olio d’anice o estratto d’aglio.

I pescatori fanatici sanno come i pesci reagiscono, durante i mesi invernali, ai prodotti a base salata.

Sorprendente poi è il grano bollito colorato di rosso capace di fare stragi di pesci perché si sa il rosso piace molto ai pesci nei mesi invernali.

Per ottenere questa colorazione occorre aggiungere un po’ di succo di quattro bacche o un colorante naturale per uso alimentare e la meraviglia sarà ai vostri occhi.

Anche il mais d’altra parte viene colorato di rosso fiamma e se lo vendono un motivo ci sarà.

Ma vediamo come si presenta questo chicco di grano che gli Olandesi chiamano Tarly:

il chicco di grano è costituito da due lobi. Un chicco di grano si può aprire facilmente in due parti. Questo si renderà necessario quando il chicco sarà troppo grande rispetto all’amo utilizzato.

La pesca con il chicco di grano è di una facilità unica e per giunta si presta molto bene alla fiondata come se trattasse di mais o canapa.

Credo che valga la pena sperimentarla questa esca visto che nel nord Europa la maggior parte dei pescatori la utilizzano da molto tempo e con risultati davvero stupefacenti sia in estate ma soprattutto nei mesi invernali.

CONFEZIONI IN SCATOLA DI GRANO
Verpakking615

ALCUNE CONFEZIONI DI GRANO SPELLATO
Tarwe_vs_tarly615

PRIMO PIANO DEL CHICCO DI GRANO DA PESCA
TARLY

ECCO COME SI PRESENTA IL GRANO COTTO BIANCO E COLORATO DI ROSSO
gekleurde_tarly615

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.