CAMPIONATO INDIVIDUALE ROMAGNOLO: 1° SERIE AD OSTELLATO 2° SERIE AD ANITA

La società il Tucano di Ravenna ha organizzato sul Circondariale di Ostellato, domenica 23 maggio 2010, la seconda prova del campionato interprovinciale individuale romagnolo al quale si sono iscritti 125 agonisti provenienti dalle province di Forlì Cesena, Rimini, Ravenna e Rep. di San Marino.
Questa gara era da tutti molto attesa, è stata organizzata in un tratto di canale insolito per le competizioni denominato “cavalli” e quindi sconosciuto alla maggioranza dei pescatori, per cercare un buon risultato utile per scalare posizioni preziose nella classifica progressiva.
Per la verità l’impostazione di pesca in questo tratto di canale, peraltro molto bello, non si differenzia da quella che solitamente viene messa in pratica nel campo gara tradizionale.
L’unico rilievo negativo se proprio si vuole trovare il pelo nell’uovo è la scarsa pescosità dovuta solo al fatto che il pesce non è avvezzo ai rumori che provoca la pressione agonistica e quindi le abboccate sono state poche e discontinue.
Si sono verificati pesi individuali molto bassi e addirittura qualcuno non è riuscito a pesare per mancanza di pesce.
Il regolamneto prevedeva tecnica libera dando la possibilità ad ogni pescatore di poter utilizzare qualsiasi tipo di canna e infatti si sono viste usare, oltre alle classiche roubaisienne, anche le canne inglesi per insidiare il pesce a centro canale.
Coloro che hanno avuto il coraggio, a gara in corso, di abbandonare la pesca con il lungo palo e imbracciare la canna ad innesti alla fine ha avuto ragione tant’è che alcuni settori sono stati vinti proprio con questa tecnica.
Altri sfruttando il primo vero caldo di stagione ha cercato fortuna nel sottoriva utilizzando solo la punta della roubaisienne a quattro/cinque pezzi e chi ci ha pescato convinto è riuscito a trovare anche soddisfazione.
La giornata è stata finalmente bella, anzi stupenda, con un sole caldo che faceva raggiungere temperature estive vicine ai 30 gradi.
Sulla riva opposta, dove la vegetazione è molto abbondante, si notavano e si udivano rumorose le operazioni di frega del pesce intento a cerca angoli nascosti per assolvere ai suoi bisogni biologici imposti dalla stagione dell’amore.
Una meraviglia di posto contraddistinto da una colonna sonora fatta dal gracchiare delle rane, dai salti del pesce a fior d’acqua e dai tanti uccelli che abitano queste oasi vallive a cantare la loro felicità.
E in questo scenario naturalistico, più unico che raro, i romagnoli hanno così affrontato questa seconda prova del campionato interprovinciale che vale anche come qualificazione al campionato italiano individuale del 2011.
Al momento, a due prove dal termine, il comando della classifica è saldamente nelle mani di Valeriani Romano un agonista di grande esperienza tecnica aiutato in questa occasione anche dalla fortuna la quale gli ha voluto regalare tramite sorteggio dei posti pesca un esterno di campo gara che nove volte su dieci è sinonimo di vittoria certa.
Con due penalità, le stesse di Valeriani, lo seguono altri due agonisti; il santarcangiolese Giovanardi Marco e il bagnacavallese Foschini Fabio.
La direzione della gara è stata ben gestita da Floriano Camanzi della Fipsas di Ravenna il quale ha provveduto a convalidare tutte le classifiche e a premiare gli agonisti.

La seconda serie ha invece recuperato la gara di Ostellato che era stata annullata qualche settimana fa per cattivo tempo ed è stata svolta ad Anita.

CLICCA QUI
CLASSIFICA CAMP. PROVINCIALE INDIVIDUALE ROMAGNA DI 1° SERIE: OSTELLATO

CLASSIFICA CAMP. PROVINCIALE INDIVIDUALE ROMAGNA DI 2° SERIE: ANITA

VALERIANI ROMANO TEAM FOLGORE CASINI REP. SAN MARINO

VALERIANI ROMANO E GIOVANARDI MARCO GUIDANO LA CLASSIFICA A PUNTEGGIO PIENO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.