IL VISONE LAZZARONE

Un paio di anni fa mi e’ successo, pescando nel mio amato fiume (Bidente) di imbattermi in un visone, si proprio un visone, strano vero?

Cosa ci fa un visone nel fiume del Ronco? Raccogliendo informazioni scopro che anni addietro un allevatore locale aveva deciso di tramutare il suo allevamento di polli in un allevamento di animali da pelliccia, e che in una sortita, un gruppo di ambientalisti aprì le gabbie liberando questi graziosi animaletti per le campagne circostanti, molti di questi morirono non essendo abituati allo stato libero, ma qualcuno sopravvisse, colonizzando alcuni tratti di fiume. Ecco svelato il mistero.

Il fatto curioso e’ accaduto ad un amico, Sauro Sersale forte agonista appartenente alla società Valle Savio di Cesena che pescando in gara questa domenica, per comodità decide di legare la nassa ad un arbusto sulla riva, trascorso un breve lasso di tempo Sauro si accorge con stupore che un visone, a pochi cm da lui, di soppiatto gli entrava nella nassa e gli “soffiava” i pesci appena pescati.

L’animaletto avrà pensato, perché faticare ad immergermi nell’acqua del fiume alla ricerca di qualche pesciolotto quando ce n’è qui vicino una nassa bella piena?

Inizialmente spazientito Sauro cerca di allontanare l’intruso ma riscontrando difficoltà impreviste (il visone è provvisto di una dentatura molto affilata) decide di dividere pacificamente il bottino con l’ospite in cambio di qualche foto.

Ringrazio l’amico Sauro Sersale per avermi inviato la documentazione fotografica, ricordando che in quanto a stranezze non e’ nuovo, infatti tempo indietro fu’ artefice di una cattura alquanto bizzarra, un piranha nel fiume Savio, anch’esso fotografato.

Un saluto a tutti gli amici di Matchfishing da Galeotti Davide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.