CIS COLPO: PARTENZA COL BOTTO PER LENZA EMILIANA E GROANE

E’ stato davvero un week end straordinario quello appena passato per tutti i 160 agonisti impegnati in queste due prime prove del Campionato Italiano per società di pesca al colpo.

Sì, straordinario, perché indipendentemente dal risultato ottenuto tutti gli atleti si sono trovati ad affrontare un canale davvero in splendida forma. Sembra che tutti i pesci che latitano altrove abbiano trovato casa in queste acque tanto da regalare ad alcuni concorrenti un bottino di oltre 200 catture in quattro ore di gara.

La pesca si è sviluppata perlopiù alla corta distanza e c’è chi ha puntato a portare a casa un po’ tutto sulla linea dei 5/6 pezzi di canna, chi ha pescato più corto con mais e bigatti dati a mano alla ricerca dei pesci di taglia ma c’è anche chi ha alternato la pesca corta e la pesca alla massima lunghezza dei 13 metri alla ricerca della continuità necessaria a vincere , o almeno piazzarsi, poiché in molti settori era necessario totalizzare ben oltre 5000 punti.

Molti team che ieri hanno faticato ad avviare la pescata oggi si sono rifatti ed hanno messo a punto la giusta strategia di pesca. Ne sono un esempio la Ravanelli Trabucco e la Valdera Colmic che dopo la prova opaca di ieri oggi si sono rifatte alla grande andando a conquistare la seconda e la terza piazza di giornata.

Capitolo a parte per i ragazzi de Le Groane Maver capaci di vincere la prova odierna dopo un ottimo punteggio in gara uno, altro capitolo ancora per le due squadre della Lenza Emiliana Tubertini e per i Sommesi Hydra, veri campioni di regolarità con la squadra B della Lenza che ha sbancato con due prove da 8 e 10 penalità. Una vittoria ed una testa della classifica cercate col cuore per dedicarle al compagno di squadra Andrea Giambrone, assente in questo week end a causa di un grave lutto.

Appare un po’ più attardata una delle super big del campionato ovvero l’Oltrarno Colmic che inciampa in due prove storte che fanno totalizzare 37 penalità alla squadra B e 46 alla squadra A, un punteggio che non rispecchia assolutamente il valore dei pescatori.

Nota di simpatia e di incoraggiamento per gli amici del Team Crevalcore Tubertini squadra B che incappano davvero in un week end nero andando a totalizzare ben 80 penalità, un punteggio davvero inconsueto ma siamo sicuri che i ragazzi Emiliani sapranno rifarsi presto e ritornare a punteggi più consoni alle loro qualità.

Per il resto perfetto il tempo, perfetta l’organizzazione e quindi tutto davvero molto positivo.

Prossimo appuntamento ad Ostellato a luglio, attendendo il risveglio del grande canale con l’augurio che possa riprendere a regalare tante catture come ha fatto lo scorso anno proprio in questo periodo in occasione del mondiale per Club.

Ed ora, in attesa dei file con le classifiche, vi alleghiamo le foto delle stesse ed un po’ di foto della giornata.

Cis 1 prova

Cis 2 prova

campionato italiano squadre di società dopo 2 prove

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.