MILO PRESENTA – PASTURA METHOD BETAINE

Da alcune settimane l’ampio catalogo dei prodotti di casa Milo presenta alcune importanti novità tra gli sfarinati. Una gamma rinnovata sotto molti aspetti e che vedrà ancora interessanti arrivi nei prossimi mesi. Dopo aver parlato dei nuovi additivi in polvere della linea Magic e della nuova canapa Milo, analizziamo uno dei nuovi sfarinati. In particolare ci concentriamo su una delle due nuove pasture da feeder che Milo ha voluto inserire nella propria linea. Un prodotto specifico per la pesca a method feeder, nuovo per il brand milanese: la Special Feeder Method Betaine.

Una pastura studiata appositamente per la pesca negli ambienti commerciali con la tecnica del method feeder, caratterizzata da una granulometria medio – fine. Ma quali sono gli ingredienti che la caratterizzano? A prima vista risaltano gli elementi macinati di granulometria maggiore come semi, canapa, crisalide e pellet al forte aroma di halibut. Il vero ingrediente protagonista è però un altro: la betaina. Di cosa si tratta. Per chi non la conoscesse, la betaina è un derivato della lavorazione della barbabietola da zucchero che aumenta la collosità dello sfarinato, garantendo una migliore amalgamazione sul pasturatore. In aggiunta, trattandosi di un ingrediente molto dolce, aumenta ulteriormente l’attrattività della pastura specialmente per carpe e carassi. Viene consigliato il suo utilizzo in tutti i mesi dell’anno ed in particolare tra i mesi di ottobre e maggio, quando è necessario mettere in attività dei pesci apatici.

Nonostante presenti degli elementi grossolani, è consigliato non setacciare la Method Betaine di casa Milo. Una volta in acqua, la pastura tenderà a lavorare abbastanza velocemente e gli elementi come semi e fioccato tenderanno a staccarsi andando a creare un’importante area di richiamo.

BAGNATURA

Bagnare la Betaine Method della gamma Milo è abbastanza semplice e lo potete vedere nel video allegato. Prendiamo un contenitore in EVA, per esempio gli EVA Twins di casa Milo ed iniziamo a bagnarla in maniera molto graduale con circa 150 – 200 ml di acqua. In questo modo la pastura tenderà ad assorbire l’acqua in maniera molto omogenea. Dopo una breve pausa di circa cinque – dieci minuti, a seconda della stagione in cui ci si trova, andiamo a riprendere il nostro composto aggiungendo altri 100 – 150 ml di acqua.

La pastura sarà già umida dopo la prima aggiunta, ma non sufficientemente per essere pronta all’uso. Il consiglio che gli esperti feeder di casa Milo vogliono dare a tutti è di non mescolare la pastura, ma massaggiarla. Cosa vuol dire massaggiare? Significa cercare di evitare grumi e renderla estremamente morbida. Una volta pronta, potrà essere amalgamata perfettamente sul method feeder ed iniziare a lavorare immediatamente una volta raggiunto il fondale.

La Special Feeder Method Betaine la potete trovare in tutti i punti vendita Milo. Scoprite il negozio a voi più vicino: http://www.milo.it/negozi.php

LINK VIDEOhttps://www.youtube.com/watch?v=C-IAmzgZnDs&t=210s

Seguici sui nostri canali social per essere sempre aggiornato sulle novità targate Milo:

FACEBOOKhttps://www.facebook.com/milofishinginternational

INSTAGRAMhttps://www.instagram.com/milofishinginternational/?hl=it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.