CAMPIONATO ITALIANO INDIVIDUALE FEEDER CAT. SENIORES E MASTER: L’ESITO DELLE GARE DI OSTELLATO

Sabato 24 luglio sul Valle Lepri di Ostellato si sono svolte contemporaneamente la prova di finale rispettivamente del campionato italiano individuale feeder SENIORES e MASTER.

La giornata di sole è stata mitigata da una leggera brezza che ha reso meno triste e disagiato lo scorrere delle cinque ore di gara.

Il canale è irriconoscibile dal punto di vista della pescosità, con diversi agonisti che hanno dovuto chiudere portando alla pesa qualche pesciolino gtra perca, persico sole e alborelle.
Rari i pesci di taglia rappresentati per lo più da carassi e da qualche breme.

Pur essendo consentito, la maggioranza dei concorrenti ha deciso di non utilizzare il fouille e il ver de vase per non richiamare il pesciolame sulla linea di pesca.

Linee che lungo tutto il campo gara, dal km 5 al km 5,9 (master) e dal km 6 al km 7 (seniores) sono state all’unisono quelle di centro canale comprese tra i 40 e i 45 metri oppure sulla classica linea lunga tra i 65 e i 70 metri.

La linea lunga però evidenziava una criticità che il week end scorso non aveva, il bassissimo livello dell’acqua dava l’idea che non sarebbe stato utile lanciare il pasturatore in 20 centimetri di acqua.

Infatti il livello dell’acqua del canale è stato abbassato di almeno 50 centimetri rispetto alla settimana scorsa tant’è che dall’altra sponda si vedevano benissimo le radici delle canne e in alcuni tratti anche la spiaggetta.

Gara molto difficile e per qualcuno avvilente con soli due o tre pesciolini messi in nassa.

Chi ha fatto bene ha creduto nel verme e ha fatto una bella pescata sia sui 40 metri sia sulla lunga distanza ma sono stati davvero sporadici.
In una situazione del genere difficile dire quale potesse essere l’approccio migliore, come ad esempio la pasturazione iniziale che andava fatta ma con pochissime scaricate e con poche esche in mezzo.

Addirittura c’è stato chi ha preferito fare un fondo corto sui 13 metri e poi pescare a 40 metri dove non era stato fatto nessun fondo.

Dopo questa giornata le classifiche ci dicono che a guidare nella categoria MASTER con la disputa della prima prova sono Cantoni, Marchese, Rizzetto, Cascianini, Giroli, Pera tutti vincitori dei rispettivi settori.

Da sottolineare che da questo campionato MASTER , il primo per la specialità feeder, i primi cinque della classifica finale andranno a far parte della nazionale di categoria che disputerà il mondiale nel 2022 in Spagna.

Nella categoria SENIORES invece a dominare la scena sono stati i fratelli Cappoia, Gianmarco e Alessandro, bravissimi a fare tutto bene e a vincere con una pesca metà canale (almeno queste sono le info ricevute).

A seguire i vincitori dei settori nella categoria SENIORES sono stati, Cappoia G, Cappoia A, Sinibaldi, Bellina, Masini, Casale, Ermini. Il campione italiano individuale che uscirà dalla classifica finale dopo la terza prova di domani andrà a far parte della nazionale feeder.

Classifica 1A Prova Individuale Feeder Master 24-07-2021

Classifica 2A Prova Individuale Feeder 24-07-2021

Un arrivederci a domani con la seconda giornata di gare alle quali si aggiungeranno anche gli italiani individuali delle categorie ragazzi e donne.

Queste gare sono state ottimamente organizzate dalla società Il Castello Maver di Ferrara e per la federazione era presente il CT della nazionale in veste di osservatore Marco Manni.

Per riascoltare le interviste sulla giornata odierna vi invitiamo a collegarvi con la pagina facebook di Mf e i commenti di Natascia Baroni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.